Songs of Experience

Tutte le notizie sull'album degli U2 pubblicato il primo dicembre 2017

U2 Experience + Innocence Tour

Setlist. articoli, video e foto del tour a supporto di Songs of Experience

Approfondimenti

Articoli che analizzano e raccontano la band, un tour, un progetto musicale extra U2, una collaborazione con altri artisti dal vivo, una canzone, una tematica, un album, e il pensiero dei fan

U2 The Joshua Tree Tour 2017

Setlist, articoli, video e foto del tour celebrativo dei 30 anni di The Joshua Tree

Extra

Articoli su tutto quello che riguarda gli U2 NON a livello musicale (attivismo, ONE, (RED), impegno nel sociale, vita privata)

Home » Approfondimenti, Songs of Experience, Tutte le news sugli U2, U2 Experience + Innocence Tour, U2 The Joshua Tree Tour 2017

2017: l’anno d’oro degli U2 (e non solo)

Inserito da on dicembre 30 – 10:00 | 509 visite

Sta per concludersi il 2017, e come da prassi, è tempo di riflessioni e bilanci. Abbiamo deciso di scrivere questo articolo per stilare le nostre conclusioni sull’annata che sta per terminare, raccontando perchè, a nostro parere, il 2017 è stato un anno veramente eccezionale per gli U2. Ma non solo. Abbiamo tantissima voglia di raccontarvi un po di noi, di U2360GRADI.IT, e di quanto speciale è stato, anche per noi, e non solo per la nostra band del cuore, il 2017. E desideriamo ringraziarvi per tutto l’affetto e l’apprezzamento che ci avete dato, in questo anno cosi importante e significativo.

Il 2017 è iniziato alla grande, alla grandissima, per gli U2, trainato da un augurio speciale che la band irlandese fece proprio il giorno di Natale nel 2016, annunciando che erano in arrivo delle grandi sorprese, e con Bono che lasciava presagire nuovi sogni per tutti noi al solo pronunciare quelle parole: The Joshua Tree. Detto fatto, il 9 gennaio viene annunciato il tour celebrativo dei 30 anni del Capolavoro, pubblicato il 9 marzo 1987:

“We need new dreams tonight”, verso celebre di In God’s Country, non è mai calzato più a pennello come in quei giorni dell’annuncio del The Joshua Tree Tour 2017: gli U2 avrebbero, infatti, eseguito l’intero album dall’inizio alla fine, per ogni data del tour, in vari stadi negli USA e in Europa. Per noi, già questa particolarità aveva il sapore dell’ eccezionalità, ci faceva avverare antichi desideri, come il veder nuovamente eseguite live canzoni come Exit, Running To Stand Still, One Tree Hill o Mothers of The Disappeared. Praticamente pochi mesi e avremmo ascoltato tutto The Joshua Tree, quasi abbandonato dagli U2 in carriera negli anni a venire, ad eccezione delle prime quattro canzoni. Per la prima volta nella loro storia, gli U2 stavano per tornare in tour, ma questa volta non per un nuovo album, ma per celebrare la grandezza, e l’attualità, delle canzoni di un album già pubblicato.

Mentre il 24 gennaio Larry Mullen veniva premiato con il Lifetime Achievement Award from Yamaha, il 9 marzo viene annunciata una speciale edizione di The Joshua Tree, un nuovo cofanetto celebrativo per i 30 anni del quinto album da studio degli U2. Tra il materiale in esso contenuto, spicca Red Hill Mining Town, riarrangiata in una nuova versione (con delle parti originali non inserite su disco), mixata da Steve Lillywhite. Proprio Red Hill Mining Town, a nostro parere, costituisce il primo tassello di questo 2017 “d’oro” per gli U2. La canzone che doveva essere il primo (o il secondo) singolo di The Joshua Tree, diventava trent’anni dopo un nuovo singolo, pubblicato eccezionalmente per il Record Store Day e, soprattutto, era finalmente pronta ad essere eseguita live dagli U2, per la prima volta nella loro straordinaria carriera.

Nel frattempo arrivava il secondo di tanti prestigiosi riconoscimenti per gli U2, o per i loro componenti, in questo fantastico 2017: Bono viene inserito, il 7 aprile, tra i principali riferimenti di Poetry in America di Harward. Le date del The Joshua Tree Tour 2017, già sold-out pochi giorni dopo l’annuncio di gennaio, fanno salire a dismisura la richiesta per nuovi concerti, da parte della band irlandese, soprattutto tra i fan del Sud America. Gli stadi di USA, ed Europa, intanto, sono pronti ad accogliere il ritorno degli U2 live, dopo quasi 2 anni dall’iNNOCENCE + eXPERIENCE Tour del 2015.

Concerto dopo concerto, l’entusiasmo per gli U2 diventa altissimo. La band irlandese riscuote, infatti, generali ed entusiastici consensi tra i media di tutto il mondo, che plaudono ai ragazzi di Dublino per aver preparato uno show davvero impeccabile e,soprattutto perchè, la loro idea di eseguire tutto The Joshua Tree non si è affatto rivelata una operazione “nostalgica”, ma tremendamente attuale visto il drammatico momento che l’America, con Trump, ed in generale tutti si sta vivendo. Tra i brani più apprezzati, sicuramente spicca Exit. Come se non bastasse, nuovi tristissimi eventi scuotono l’opinione pubblica e gli U2, come il suicidio di Chris Cornell e l’attentato di Manchester durante il concerto di Ariana Grande. Ai primi di giugno vengono aggiunte nuove date al The Joshua Tree Tour 2017: gli U2 tornano, finalmente, in Messico e in Sud America dopo oltre sei anni.

Il mese di giugno segna, inoltre, tre grandi eventi per gli U2. Per la prima volta in carriera, la band irlandese si esibisce al Festival di Bonnaroo: nella stessa sera, The Edge viene premiato con il Les Paul Spirit Award for Innovation and Achievements. Il 26 giugno Adam Clayton viene insignito con la prestigiosa onorificenza Stevie Ray Vaughan Award, in un evento a New York organizzato da MusiCares Foundation: durante un commovente discorso, il bassista degli U2 ha ringraziato, tra gli altri, i suoi amici da oltre 40 anni Bono, The Edge e Larry, per averlo aiutato nella sua battaglia contro l’alcolismo e la depressione.

Giunge finalmente il mese di luglio, che si apre alla grandissima per gli U2. Il primo luglio, infatti, Bono e The Edge si esibiscono, come invitati d’onore, al Parliament Hill di Ottawa per le celebrazioni dei 150 anni del Canada. Ma luglio per noi significa soprattutto una cosa: il ritorno degli U2 in Europa, e in Italia. E la band irlandese celebra in maniera grandiosa The Joshua Tree con due indimenticabili concerti, tra gli altri, allo Stadio Olimpico di Roma. Non saranno tremati i vetri delle abitazioni, come 30 anni fa accadde ai residenti vicino lo Stadio Flaminio, ma i nostri cuori, quelli di chi c’era 30 anni fa e a luglio 2017 era presente magari con i figli, sono a nostro avviso ancora in tumulto.

Sta per finire la leg europea del The Joshua Tree Tour 2017, e si ritorna fortissimamente a parlare di Songs of Experience, l’album che doveva essere pubblicato nel 2016, ma che, stando alle dichiarazioni della band, ha subito uno slittamento, a seguito delle elezioni di Trump e di eventi come la Brexit. Le voci di una pubblicazione a dicembre 2017 dell’album (di cui gli U2 hanno eseguito live l’inedito The Little Things That Give You Away durante le prime due leg del The Joshua Tree Tour 2017), cominciano a diventare sempre più forti. Poco prima dei concerti di Amsterdam la band gira il video di un altro inedito, The Blackout, tratto da quello che sarà il quattordicesimo album da studio degli U2, e durante i concerti in Olanda viene filmato il video di You’re The Best Thing About Me (tale versione ad oggi non è mai stata pubblicata). Arriva anche un fiocco rosa nella famiglia degli U2: nasce il 25 luglio la piccola Alba, primogenita di Adam Clayton e dellla moglie Mariana Teixera.

Dopo aver pubblicato il 30 agosto, solo sull’account Facebook, The Blackout, il 6 settembre gli U2 rilasciano ufficialmente il primo singolo tratto da Songs of Experience, You’re The Best Thing About Me, che viene presentato per la prima volta al Jimmy Fallon Tonight Show l’8 settembre. Il primo singolo estratto da Songs of Experience, che verrà eseguito con continuità nelle restanti date del The Joshua Tree Tour 2017, farà toccare agli U2 importanti record, rivelandosi scelta più che mai azzeccata da parte della band irlandese, come non accadeva da anni. Difatti, con You’re The Best Thing About Me, gli U2 toccano per la tredicesima volta nella loro carriera la vetta della classifica Adult Alternative Songs di Billboard, e in Italia il nuovo singolo della band irlandese polverizza tutti i primati del 2017, piazzandosi al primo posto, per oltre cinque settimane consecutive, tra i brani più programmati dalle radio italiane.

Sta per volgere al termine il The Joshua Tree Tour 2017, e gli U2 si rendono protagonisti di altri eventi eccezionali: gli incassi dei concerti a Città del Messico vengono devoluti in beneficienza, a favore delle persone danneggiate dai violenti terremoti che hanno devastato il Messico nel mese di settembre. La band irlandese, proprio in Messico, filma il video di Get Out Of Your Own Way (ad oggi non ancora pubblicato). Il tour celebrativo dei 30 anni di The Joshua Tree si conclude con quattro date memorabili a San Paolo del Brasile, e porta gli U2 ad essere candidati a diversi premi, che verranno poi assegnati nel mese di novembre. Nel frattempo arriva l’annuncio che The Blackout farà parte del Black Friday, altro evento speciale del Record Store Day.

Il primo novembre, finalmente, gli U2 ufficializzano la pubblicazione di Songs of Experience per il primo dicembre 2017, rivelandone contenuti ed edizioni, e ne rendono disponibile il pre-order. Non solo, lo stesso giorno viene annunciata la leg americana dell’eXPERIENCE + iNNOCENCE Tour 2018, che, sulla falsariga del 2015, sarà esclusivamente indoor. Il nuovo tour partirà il 2 maggio da Tulsa, nell’Oklahoma, per concludersi il 29 giugno a Newark, nel New Jersey. Per le date europee l’unico riferimento temporale ci viene dato dal preorder di Songs of Experience, che ci fa intendere che i biglietti saranno messi in vendita non prima di gennaio 2018.

Il mese di novembre vede gli U2 in giro per l’Europa, tra riconoscimenti vari e l’inizio della promozione di Songs of Experience. Bono e Adam Clayton ritirano un’onorificenza alla carriera agli NRJ Music Awards a Cannes, il 4 novembre; il 10 novembre, sempre il cantante e il bassista degli U2, ritirano il Golden Award ai LOS 40 Music Awards a Madrid, dove la band irlandese vince il premio di “Tour dell’anno”, grazie al The Joshua Tree Tour 2017. L’11 novembre gli U2 si esibiscono a Londra, per gli MTV EMA, e la sera successiva vengono insigniti del prestigioso Global Icon Award, premio assegnatogli sempre in ambito MTV Europe Music Awards. Il The Joshua Tree Tour 2017 vince il premio “Top Boxscore“, organizzato da Billboard, grazie ad oltre 2.700.000 biglietti venduti, per un incasso totale di circa 316 milioni di dollari. Nel frattempo, gli U2 pubblicano il lyrics video di American Soul, quinta traccia di Songs of Experience.

 

Il primo dicembre 2017 esce ufficialmente Songs of Experience, il quattordicesimo album da studio degli U2, l’album scritto da Bono dopo aver visto la morte da vicino. A seguito di diverse interviste da parte della band, il “brush with mortality“, accaduto a Bono verso la fine del 2016, sarebbe stato l’altro motivo di slittamento di Songs of Experience, i cui testi sono tra i più personali, e toccanti, mai scritti da Bono. La band irlandese, intanto, continua il tour promozionale, esibendosi il 2 dicembre al Saturday Night Live. Il 6 dicembre Bono e The Edge appaiono, a sorpresa, nella metro di Berlino, dove eseguono Get Out Of Your Own Way, Sunday Bloody Sunday e One, ed il giorno dopo sbarcano a Milano per partecipare alla trasmissione Che Tempo Che Fa (andata in onda il 10 dicembre), condotta da Fabio Fazio, dove suonano You’re The Best Thing About Me, Get Out Of Your Own Way e Sunday Bloody Sunday. Nella prima settimana dalla pubblicazione, Songs of Experience porta gli U2, nuovamente, nella storia: sono la prima band, infatti, a raggiungere la prima posizione su Billboard 200, in quattro decadi consecutive, dal 1987 al 2017.

Il 2017 si conclude, per gli U2, con il bellissimo speciale U2 at the BBC, andato in onda per la prima volta il 19 dicembre su BBC One, e in una versione più estesa il 28 dicembre (dovrebbe essere trasmesso anche in Italia tra pochi giorni). Lo show, registrato una parte il 16 novembre nei prestigiosi Abbey Road Studios di Londra, e un’altra parte nel mese di ottobre in Brasile, ha visto gli U2 eseguire una serie di brani, vecchi e nuovi, accompagnati da un’orchestra di quasi 40 elementi. Grazie ai premi e al record di incassi, che consacrano il The Joshua Tree Tour 2017  il tour più redditizio nel 2017, e con i nuovi primati raggiunti grazie a Songs of Experience, noi, con orgoglio, non possiamo far altro che citare il titolo del nostro articolo, affermando che quest’anno che sta per terminare, è stato veramente un anno d’oro per gli U2. Ora, se avete ancora un po di pazienza, vi vogliamo raccontare perchè il 2017, è stato altrettanto significativo per U2360GRADI.IT.

Con una lettera aperta Luka, il fondatore di U2360GRADI.IT, annunciava il 28 febbraio (a 6 anni esatti dalla nascita della nostra pagina) il passaggio di consegne ad Angelo, Daniela e Jacopo, che diventava formale ed effettivo nel mese di luglio. Si concludeva un’epoca, grandiosa per U2360GRADI.IT; se ne è aperta un’altra, che ci auguriamo straordinaria.

Già nel 2015 U2360GRADI.IT aveva iniziato un percorso nuovo, unendosi ad alcuni siti e pagine italiane sotto l’hashatg #U2ieTourItaliaNews, divenuto poi nel 2016 #U2NewsIT: a tutti i componenti del team #U2NewsIT rivolgiamo il nostro caloroso ringraziamento, per il lavoro quotidiano svolto insieme e per tutte le soddisfazioni raccolte, nonostante mille sacrifici, pronti ad affrontare, con rinnovato entusiasmo tutti insieme, il 2018.

Oltre a Jacopo (presente già in U2360GRADI.IT fin dai primi mesi del 2011) è rimasto nel nostro gruppo Nicolò, anch’egli facente parte già da anni di U2360GRADI.IT. Dal mese di luglio è entrata nel nostro gruppo Claudia, che ringraziamo per i suoi preziosi consigli, figli del suo differente “background” dovuto alla sua collaborazione con gli amici di Spettakolo.it. Angelo e Daniela già facevano parte di U2360GRADI.IT dal 2015, il primo con un ruolo più “marginale”, la seconda diventando, giorno dopo giorno, sempre più importante, e oseremo dire fondamentale, per il nostro gruppo.

Da quest’estate abbiamo iniziato un lungo lavoro di revisione del sito, e degli account Social, che è ancora in corso, ma che comincia ad essere ben visibile a tutti. Ad esempio, abbiamo aggiornato le categorie, dove sono catalogati tutti gli articoli, con l’obiettivo di rendere più snella e chiara la lettura e la navigazione nel nostro sito. Abbiamo lasciato alcune categorie già presenti nel sito, tolte delle altre, e aggiunte delle nuove, non presenti in passato. Ad esempio, è stata creata la categoria “approfondimenti“, che raggruppa articoli che analizzano e raccontano la band, un tour, un progetto musicale extra U2, una collaborazione con altri artisti dal vivo, una canzone, una tematica, un album, e il pensiero dei fan. Abbiamo aggiunto la categoria “extra“, dove potrete trovare articoli su tutto quello che riguarda gli U2 NON a livello musicale (attivismo, ONE, (RED), impegno nel sociale, vita privata). Inoltre sono state create le categorie “Songs of Experience” e “U2 Experience + Innocence Tour“. Ogni articolo, a seconda della tematica trattata, lo potrete trovare sotto una o più categorie, tra cui ovviamente anche le “news“.

Con l’aiuto soprattutto dell’amico Riccardo (sempre pronto a risolvere i problemi tecnici del sito, grazie alle sue enormi capacità), che ringraziamo all’infinito, abbiamo cercato di dare un aspetto differente alla grafica del sito, nelle versioni mobile, tablet e desktop, e migliorato la condivisione immediata e diretta degli articoli su Facebook e Twitter. Abbiamo inserito alcuni widget nuovi, nella nostra homepage, come quello del canale Telegram di #U2NewsIT, dove gli iscritti vengono aggiornati con i vari articoli pubblicati. Ogni tanto ci divertiamo a creare nuovi sondaggi: li potete trovare, visitando quotidianamente il sito, nel widget “polls”. Con un semplice click, sul successivo widget, potrete trovare tutti gli articoli a firma #U2NewsIT, scritti ad hoc per Spettakolo.it, dove, ricordiamo, noi del team #U2NewsIT gestiamo in esclusiva l’area fan U2. L’ultimo widget inserito è quello che rimanda all’ultimo video degli U2 caricato su U2VEVO.

Tutto questo lavoro, iniziato dal mese di luglio, è andato di pari passo con quello che facciamo costantemente, di aggiornamento quotidiano sugli U2, e su tutto quello che riguarda la band irlandese: post sui social network, articoli vari, dirette durante i concerti ecc. Questo per dirvi solamente quanto, per un sito composto da cinque persone solo da qualche mese, tutto ciò sia estremamente faticoso, certe volte quasi al limite dell’impossibile. Ognuno di noi ha la sua vita, il suo lavoro o gli studi, la famiglia ed impegni vari, come tutti. Ma ci piace far parte di U2360GRADI.IT, ci piace raccontare ogni minuto secondo degli U2, della band che per noi ha significato, e significa tantissimo,non solo in ambito musicale, ma soprattutto a livello personale. Ognuno di noi dedica quello che può, del suo tempo, nei limiti del possibile, ogni giorno ad U2360GRADI.IT; ma, grazie anche al vostro, sempre più forte, sostegno ed apprezzamento, grazie all’amicizia, alla collaborazione ed al rispetto di tanti siti e pagine molto più importanti di noi, concludiamo questo 2017 sicuramente stremati, ma felici. Felicissimi.

Anche perchè, e di questo ne siamo ancora più orgogliosi, noi non abbiamo privilegi, e non ne siamo minimamente alla ricerca; non abbiamo stanze segrete, il nostro lavoro è trasparente ed alla luce del sole. Operiamo secondo i principi di #U2NewsIT, nel pieno rispetto delle fonti e dei crediti, per tutte le notizie, le foto, i post, i video ecc che pubblichiamo quotidiniamente. Con le dovute autorizzazioni ove richieste, ottenute. Cerchiamo di approfondire tutti gli argomenti prima di pubblicare qualsiasi aggiornamento, proprio perchè riteniamo che, nonostante non siamo giornalisti o critici, ma solamente dei semplici fan, gli U2 e tutto ciò che ruota intorno a loro, meritino una adeguata informazione.

Altrettanto orgogliosamente ci teniamo a ricordare che noi di U2360GRADI.IT non percepiamo un euro, nè lo chiediamo a voi o da altre parti, o in altri modi. Tutto quello che facciamo, per gli U2 e per U2360GRADI.IT, lo facciamo nel nome della nostra passione per Bono, The Edge, Adam e Larry, e nello spirito proprio di un sito composto da fan, e rivolto ai fan. Le nostre soddisfazioni, i nostri premi, le nostre gratificazioni sono il costante aumento di letture dei nostri articoli, e di visibilità dei nostri post sui Social Network. E lo sono anche i commenti ad ogni post, che sempre più numerosi ci lasciate: ci teniamo a ribadire, ancora una volta, che sulle nostre pagine tutte le opinioni sono ben accette e soprattutto rispettate, noi non blocchiamo a priori nessun utente o non cancelliamo nessun commento, ognuno può liberamente, mantenendo i toni più civili e cordiali, dire la sua opinione su qualsiasi argomento.

I nostri riferimenti, e modelli, non sono in Italia, ma all’estero, Ad esempio, il sito U2Songs, online dal 1995 (in passato conosciuto come u2wanderer.org) è per noi, non solo fonte primaria per tante notizie e informazioni sulla discografia degli U2. Ad Aaron e a tutti i componenti di U2Songs va il nostro ringraziamento, perchè i loro consigli, ed il loro aiuto si stanno rivelando a dir poco fondamentali nella nostra crescita, non solo come sito, ma soprattutto a livello personale. Una delle nostre soddisfazioni più grandi, in questo 2017, è stato proprio aver collaborato con U2Songs ad una importante esclusiva su Songs of Experience.

Ne abbiamo avute diverse di soddisfazioni in questo 2017, che hanno ripagato il nostro duro lavoro. Pensiamo ad esempio, alla bellissima recensione di Songs of Experience, scritta dal nostro Jacopo, o all’articolo che abbiamo pubblicato sulla vicenda Paradise Papers, dove abbiamo cercato, come sempre facciamo, di analizzare la questione a fondo, senza fermarci all’apparenza. Un altro momento importante è stato, per noi come per tutto il team #U2NewsIT, essere stati tra i firmatari della lettera a Guy Oseary, in merito alle problematiche occorse nella vendita dei biglietti dell’eXPERIENCE + iNNOCENCE Tour 2018. Su Spettakolo.it abbiamo collaborato, come team #U2NewsIT, alla stesura di tantissimi ed importanti articoli, tra cui quello sulla vicenda Aung San Suu Kyi.

A proposito di Jacopo, un applauso lunghissimo lo dedichiamo proprio a lui per tutto il suo splendido lavoro, con speciale menzione per due articoli: il primo, sulla tematica che riguarda gli U2 e il suicidio, perchè scrivendolo ha toccato un argomento che ha riguardato la sua sfera personale. Il secondo articolo, quello scritto per il compleanno di Larry Mullen, ha visto la collaborazione di Corrado Bertonazzi, grande professionista stimato nel mondo dei batteristi.

Non ci saremmo tolti nessuna soddisfazione, anzi probabilmente non esisterebbe più oggi U2360GRADI.IT se non ci fosse stata la nostra Daniela. Senza di lei, non avremmo pubblicato praticamente nessun articolo sui concerti quest’anno, ci sarebbero state pochissime news e quasi nessun post sui nostri Social Network. Senza Daniela non riusciremmo mai ad essere tempestivi e chiari in tutti i nostri aggiornamenti, di giorno e di notte, a qualsiasi ora. Con questo articolo vogliamo dire GRAZIE a Daniela, perchè nonostante i suoi tantissimi impegni lavorativi e familiari, ha mantenuto in piedi U2360GRADI.IT non solo nel 2017, ma anche, perlomeno, nel 2016, e lo ha fatto nella maniera migliore possibile. Ci domandiamo, e glielo chiediamo spesso se abbia una gemella nascosta da qualche parte, perchè, credeteci, quello che riesce a fare è, per noi, inspiegabile, ed impossibile. Sicuramente siamo però certi che Daniela è una persona a dir poco fantastica, speciale, unica. E siamo orgogliosi, ma sopratto fortunati, ad averla nella nostra squadra, come parte integrante nella conduzione di U2360GRADI.IT

Non vogliamo annoiarvi oltre con le nostre “chiacchiere”. Vogliamo dirvi che per il 2018 ci auguriamo (anzi ne siamo certi lo sarà) un altro anno strabiliante per i nostri U2. Vi promettiamo che faremo del nostro meglio per aggiornarvi su tutto quello che riguarderà la band del nostro cuore. Ce la metteremo tutta, e nel frattempo, continueremo a lavorare su alcune modifiche, ed idee, che riguarderanno U2360GRADI.IT: dalla grafica, ad altri progetti che abbiamo in cantiere. Sicuramente vi vorremo ringraziare tutti con un nuovo Contest, che tra pochi giorni lanceremo sulle nostre pagine, e che ci auguriamo apprezzerete come quelli organizzati nel 2017.

Grazie a tutti gli amici di #U2NewsIT, perchè è un onore far parte di questo team straordinario; grazie a Gabriel, perchè, con i suoi articoli e la sua conoscenza sugli U2 abbiamo la possibilità di imparare, ogni giorno, cose nuove. Grazie a Spettakolo.it per la prestigiosa collaborazione, che ci fa crescere quotidianamente. Grazie a tutti quei siti sugli U2, che ci arricchiscono dentro, e ci migliorano con la loro amicizia, sapienza ed esperienza.

 

Grazie a ogni singolo lettore dei nostri articoli, a ogni visitatore del nostro sito, a ogni nostro fan e follower su Facebook e Twitter perchè siete letteralmente fantastici, e il nostro obiettivo è quello di meritare sempre di più il vostro apprezzamento e sostegno, che per noi sono le migliori gratificazioni possibili. Grazie agli U2, perchè ci hanno reso, e continuano a farlo, la nostra vita più bella.

 

Grazie Luka, per averci affidato la tua “creatura”, che hai creato e fatto crescere con tanti sacrifici. Grazie per i consigli che ci dai tutti i giorni, ce la metteremo tutta per ripagare la tua fiducia.

 

Buon 2018 a Tutti!

 

Foto in evidenza | jpkuehlein

 

 

 

 

Tags: , , , , , , ,

UA-23020968-1