Approfondimenti

Articoli che raccontano il pensiero dei fan e analizzano la band, un tour, un progetto musicale extra U2, una collaborazione con altri artisti dal vivo, una canzone, una tematica, un album

Extra

Articoli su tutto quello che riguarda gli U2 NON a livello musicale (attivismo, ONE, (RED), impegno nel sociale, vita privata)

U2 Innocence + Experience Tour

Setlist, articoli, video, e foto del tour a supporto di Songs Of Innocence

Songs Of Innocence

Tutto sull'album degli U2 pubblicato il 9 settembre 2014

U2360GRADI [PINK]

La rubrica tutta al femminile dedicata agli U2 scritta da Angela Barresi

Home » Extra, News

Bono prende posizione sul suo coinvolgimento nei Paradise Papers

Inserito da on novembre 7 – 13:39 | 2.073 visite

Domenica 5 novembre è stato rivelato dal The Guardian che il nome di Bono figurava tra quelli coinvolti nell’inchiesta dei Paradise Papers. Il leader degli U2 risulta essere tra i nomi dell’inchiesta, in quanto socio minoritario della Nude Estates Malta Ltd., con sede a Malta; la società di cui era azionista Bono rilevò un centro commerciale in Lituania nel 2007, attraverso la controllata UAB Nude Estates 2. Nel 2012 lo stesso centro commerciale, detenuto dalla UAB Nude Estates 2, fu trasferito a una nuova società con sede nel Guersney, denominata Nude Estates 1. Nel 2015 la Nude Estates Malta Ltd. è stata chiusa definitivamente. Una portavoce di Bono domenica sera ha risposto sul coinvolgimento del cantante degli U2 affermando che Bono era coinvolto in entrambe le società con quote minoritarie, sostanzialmente un azionista “passivo”.

Il 6 novembre, il giornalista della BBC Joe Miller ha riportato in un suo articolo, oltre ad ulteriori dettagli rispetto al precedente del The Guardian, le dichiarazioni che Bono ha inviato a BBC, e che riportiamo fedelmente dal tweet dello stesso giornalista:

Grazie alla nostra collaboratrice Claudia Assanti pubblichiamo la traduzione delle parole di Bono:

Sarei estremamente in difficoltà se, anche come investitore di minoranza passivo nella UAB2 in Lituania, fosse stato fatto qualcosa che sia tutto tranne che esemplare, che avesse a che fare col mio Nome. Mi è stato assicurato da chi gestisce la società che la stessa rispettava la piena conformità fiscale, ma se non fosse così allora voglio vederci chiaro sulla vicenda e  sapere tutto il possibile, allo stesso modo dell’ufficio delle tasse, ecco perchè ho accolto con favore la revisione che hanno deciso di intraprendere. Prendo questa roba molto seriamente. Mi sono battuto per rendere trasparente e fare luce sui benefici fiscali delle società offshore. Infatti, questo è il motivo per cui il mio nome è sui documenti piuttosto che in un trust. Ed è per questo che accolgo con favore questa notizia. Non dovrebbero esserci file nascosti per capire esattamente cosa c’è sotto e dove. Ci dovrebbero essere dei pubblici registri in modo tale che la stampa e l’opinione pubblica possano vedere quello che i governi, come Guernsey, gia sanno”.

Lasciamo ai nostri lettori il giudizio sulle parole di Bono, per noi sono abbastanza evidenti; d’altronde Bono ci mette sempre la faccia, da anni, per qualsiasi cosa fa ed ha fatto, in campo musicale e non. Desideriamo però dirle due parole, anche noi:

Siamo abbastanza stufi del comportamento di molta stampa nei confronti di Bono, e degli U2, in generale. Da troppi anni si cerca in tutti i modi di affossare Bono,e gli U2. E la cosa peggiore è che “certi giornalisti” lo fanno senza pudore, senza vergognarsi di pubblicare titoli ad effetto a dir poco falsi e tendenziosi, come quelli che sono stati usati per tanti articoli tra domenica e lunedi sulla vicenda Paradise Papers. Tanti “giornalisti” per guadagnarsi like, visibilità e vendere copie, continuano a riportare le notizie a loro piacimento disegnando falsi scenari: Bono evasore, Bono falso, Bono non coerente, Bono bla bla bla. Molti di questi “giornalisti” sono gli stessi che spesso e volentieri sguazzano tra i nostri articoli e post (e in quelli di tanti altri siti, di fan, dedicati esclusivamente agli U2), rubando notizie, fonti, e quant’altro da chi come noi, e tanti siti sugli U2 in tutto il mondo, esclusivamente per passione (senza prendere un euro) vengono pubblicate quotidianamente. Noi abbiamo il buon gusto di citare le fonti, tanti “giornalisti” no. Ma sappiamo bene che è una battaglia persa. Invitiamo quindi tutti i nostri lettori, e in generale i fan degli U2, a leggere sempre tutti gli articoli di tutta la stampa, e non fermarsi al titolo o alle due righe scritte (spesso con copia e incolla) da tanti “giornalisti”, prima di dare giudizi e conclusioni affrettate. Su Bono, sugli U2, su chi vi pare a voi. In questo modo potrete farvi idee migliori di quelle che vi suggerisce certa stampa. Concludiamo il nostro pensiero, ricordando che, fortunatamente, ci sono in giro tantissimi grandi ed ottimi Giornalisti e Media (e sottolineamo con G ed M maiuscole) che sono ben diversi da quelli descritti poche righe sopra: ce li teniamo stretti per bene, e li ringraziamo per la loro professionalità e cortesia, e per le collaborazioni e i buoni rapporti che abbiamo con molti di loro.

U2360GRADI.IT

Per un ulteriore approfondimento sulla questione degli U2 e le tasse vi consigliamo quest’articolo di U2 Breathe.

Foto in evidenza | @safiraprado via daniDpVox

 

Tags: , , , , ,

UA-23020968-1