U2 The Joshua Tree Tour 2019

Setlist, articoli, video e foto del tour degli U2 in Oceania e Asia del 2019

Approfondimenti

Articoli che analizzano e raccontano la band, un tour, un progetto musicale extra U2, una collaborazione con altri artisti dal vivo, una canzone, una tematica, un album, e il pensiero dei fan

Songs of Experience

Tutte le notizie sull'album degli U2 pubblicato il primo dicembre 2017

U2 Experience + Innocence Tour

Setlist. articoli, video e foto del tour a supporto di Songs of Experience

Extra

Articoli su tutto quello che riguarda gli U2 NON a livello musicale (attivismo, ONE, (RED), impegno nel sociale, vita privata)

Home » Approfondimenti, Tutte le news sugli U2

Buon compleanno Adam Clayton, bassista (e primo manager) degli U2

Inserito da on marzo 13 – 09:33 | 390 visite

Il 13 marzo 1960 nasce in Inghilterra, a Chinnor, nell’Oxfordshire, Adam Clayton, da Brian e Jo Clayton. All’età di cinque anni, dopo aver vissuto a Nairobi per qualche tempo a causa degli impegni lavorativi del padre, Adam con la famiglia si trasferiscono definitivamente in Irlanda, nel Northside di Dublino, e più precisamente a Malahide.

Dopo aver cambiato alcune scuole, Adam approda alla Mount Temple Comprehensive School. Grazie a un annuncio affisso dal giovane Lawrence (Larry) Mullen nella bacheca della scuola sita al n.128 di Malahide Road di Dublino, il 25 settembre 1976 il futuro bassista degli U2 partecipa all’incontro che cambierà la sua vita, e quella di milioni di persone:

25 settembre 1976: buon compleanno U2

Nella cucina di casa Mullen, al n.60 di Rosemont Avenue, a Dublino, Adam incontra alcuni suoi compagni di scuola, tra cui Paul David Hewson, David e Dick Evans, oltre al padrone di casa Larry. Nascono i Feedback, poi divenuti The Hype, nel frattempo Dick lascia il gruppo e nel marzo del 1978 la band prende il nome, definitivamente, di U2.

Adam Clayton da adolescente aveva preso lezioni di piano, ma poi si era appassionato prima alla chitarra, e poi al basso. Nei primissimi anni della band, Adam, oltre che come bassista, si adoperava come “manager”: i racconti dell’epoca narrano che a diverse testate musicali arrivavano telefonate entusiastiche relativamente prima ai Feedback e poi ai The Hype; promoter e case discografiche ricevevano lettere di richieste di audizione di questa giovane promettente band di Dublino. Era, semplicemente, Adam.

Fortunatamente, sempre nel 1978, Paul McGuinness divenne il manager degli U2, contribuendo al successo dei quattro irlandesi, per oltre 35 anni, prima di passare la mano a Guy Oseary, nel 2013.

Adam Clayton, bassista degli U2, membro di una delle band che hanno scritto la Storia della musica, celebrato ed omaggiato da oltre quarant’anni ad oggi, non è solo un musicista, o un multimilionario, appassionato d’arte, e collezionista d’orologi. E’ soprattutto un uomo, che ha compiuto un suo percorso in questi anni, difficile e tormentato, uscendone vincitore, grazie alla sua grande forza di volontà, alla sua tenacia, e all’aiuto dei suoi compagni di band, e di persone a lui e a loro vicine:

Adam Clayton ringrazia gli U2 per l’aiuto contro l’alcolismo

Negli anni ’80, e inizi anni ’90, Adam ha avuto un rapporto tormentato con alcool, e vari tipi di problematiche personali: nel maggio 1989 fu anche trovato in possesso di marijuana (evitò il carcere pagando 25000 sterline al  Dublin Women’s Aid Refugee Center). Difficoltà scaturite anche da eccessi di vita tipici delle rockstar, sicuramente, che lo hanno portato a combattere, e a vincere, la depressione.

Da qualche anno, Clayton è ambasciatore per Walk in My Shoes, la campagna di sensibilizzazione e educazione del St. Patrick Mental Health Services:

Adam Clayton racconta come è uscito dal vortice della depressione

Le litigate con Naomi Campbell, sua compagna dagli inizi degli anni ’90, che lo portarono, nel novembre 1993, addirittura a non poter esibirsi live con gli U2 a Sydney, durante lo Zoo Tv Tour, divennero presto, fortunatamente, solo un lontano e sbiadito ricordo. Terminato quel tour, Adam Clayton intraprese un periodo di disintossicazione, che lo ha reso poco dopo completamente sobrio ed astemio. Negli anni successivi ha completato il suo percorso da uomo sposandosi, nel 2013, con Mariana Teixera de Carvalho, e, nel 2017, diventando padre (per la seconda volta):

É nata Alba Clayton!

Ad oggi, Adam Clayton e gli U2 hanno pubblicato quattordici album da studio, quindici considerato Original Soundtracks 1 dei Passengers; si è esibito live in numerosi tour da record con i suoi compagni di viaggio dal 1976, vincendo centinaia di premi, e riconoscimenti. Adam ha, inoltre, fatto parte di numerosi progetti extra U2, da solo o con altri membri della band irlandese: il primo di tutti fu il Band Aid, per il singolo benefico Do They Know It’s Christmas? del 1984:

Adam ha un grande rapporto con i fan, da sempre, che gli riconoscono, tra le varie doti, di essere con loro gentile, e disponibile, prima di esibirsi sui palchi di mezzo mondo, fuori gli alberghi o le transenne delle arene e degli stadi, supportando anche iniziative benefiche organizzate dai fan degli U2:

Buon compleanno Adam!

Foto in evidenza © U2

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

UA-23020968-1