U2 The Joshua Tree Tour 2019

Setlist, articoli, video e foto del tour degli U2 in Oceania e Asia del 2019

Approfondimenti

Articoli che analizzano e raccontano la band, un tour, un progetto musicale extra U2, una collaborazione con altri artisti dal vivo, una canzone, una tematica, un album, e il pensiero dei fan

Songs of Experience

Tutte le notizie sull'album degli U2 pubblicato il primo dicembre 2017

U2 Experience + Innocence Tour

Setlist. articoli, video e foto del tour a supporto di Songs of Experience

Extra

Articoli su tutto quello che riguarda gli U2 NON a livello musicale (attivismo, ONE, (RED), impegno nel sociale, vita privata)

Home » Approfondimenti, Tutte le news sugli U2

Le nostre lettere di ringraziamento agli U2 – Every Breaking Wave

Inserito da on maggio 20 – 18:02 | 183 visite

Come tutti ricorderete, Bono, nel giorno del suo 60° compleanno, lo scorso 10 maggio 2020, ha pubblicato su U2.com e sui Social degli U2 60 lettere ad accompagnare una playlist di circa quattro ore di 60 canzoni, definite da lui stesso come le canzoni che hanno salvato la sua vita: ogni lettera scritta dal leader degli U2 è rivolta agli artisti autori delle canzoni, o ai loro familiari. Questa la nostra traduzione integrale delle bellissime lettere:

“60 canzoni che hanno salvato la mia vita”. Le lettere di Bono

Gli amici di U2tour, sull’onda emozionale dei festeggiamenti per il 60° compleanno di Bono, e delle lettere da lui scritte, hanno deciso di condividere una bellissima iniziativa, rivolta ai fan degli U2 di tutto il mondo, e che noi abbiamo deciso di appoggiare con gioia: una lettera di ringraziamento dedicata agli U2, scegliendo la canzone per noi con più significato:

Questa è la nostra prima lettera, che condividiamo con piacere con tutti voi, scritta dal nostro admin Jacopo D’Ipolito, a cui seguiranno altre due lettere nei prossimi giorni:

Il nostro grazie agli U2 – Every Breaking Wave

Cari Bono, Edge, Adam e Larry,

sono in spiaggia vicino a casa mia. Non venivo qui da più di tre mesi a causa di questo maledetto virus.
Sto ascoltando Every Breaking Wave che oggi mi appare sotto una nuova luce così come questo mare, sempre uguale ma sempre diverso, oggi mi appare diverso. Forse sono io a essere diverso.
È un mondo più silenzioso e voglio sperare che questa difficoltà lo faccia diventare un mondo più responsabile.
Il sole sta cercando di farsi strada tra le nuvole proprio come la nostra vita sta tentanto di farsi strada in questi tempi incerti.
Torniamo sempre allo stesso punto, Bono. La luce e l’oscurità.
Nel mio piccolo della mia piccola esistenza in questo grande mondo comprendo sempre di più che l’oscurità è un mezzo per arrivare alla luce. Agire nell’ombra al servizio della luce, è così Bono?
Questo mondo è più silenzioso dicevo ma il mio cuore e la mia mente non lo sono stati.
In alcuni giorni l’unico rumore che mi ha accompagnato è stato quello dei miei pensieri.
Sembra che io abbia compreso oggi il significato più profondo di questa canzone, proprio oggi che dopo tanto tempo sono tornato a osservare l’eterno ritorno delle onde del mare e della loro vita.
La nostra vita è fatta di onde, alcune fredde e violente altre calde e dolci, che una dopo l’altra si infrangono sulla riva della nostra esistenza su questo pianeta. La vita è un gioco d’azzardo in cui la posta in palio più preziosa è la nostra anima.
Perdersi tra le onde, anche le più dolci, è facile e me ne rendo conto sempre di più.
Non è forse sulla riva del mare che muore l’Innocenza, spazzata via dalle onde della vita stessa?
Credo di essere ad un punto della mia vita in cui sto prendendo coscienza della lotta dell’Innocenza e dell’Esperienza in primis dentro me stesso.
È un periodo strano Bono.
“Ogni anima che ha fatto naufragio sa cosa significhi vivere senza intimità” dici nella canzone.
Ho compreso anche questo negli ultimi anni.
Ho compreso che bisogna prendere una posizione, non ergersi contro le onde ma conoscere le correnti.
Sto comprendendo anche la paura della vittoria, quella che ti blocca e che fa finire le storie prima che inizino. La sto comprendendo e non la temo.
“Siamo innamorati della sconfitta”.
È vero. Quanto è facile trovare giustificazioni quando va tutto male?
Le onde sono affascinanti, si potrebbe passare una vita intera ad osservarle, ad inseguirle sulla riva ma questo non è possibile. Questo ci renderebbe solo spettatori persi in un inseguimento senza fine.
Bisogna tenersi stretti gli affetti che si hanno se si ha la fortuna di averli trovati.
Bisogna lasciarsi travolgere, conoscere la corrente e smetterla di inseguire qualsiasi onda si infrange sulla riva.
Sento il sapore dell’acqua salata sulle labbra ma non capisco se proviene dal mare di fronte a me o dai miei occhi.
È un periodo decisamente strano, Bono.
La musica degli U2 è incredibile, cambia insieme a me senza cambiare mai.

Ancora tanti auguri per i tuoi splendidi sessant’anni. Saluta Larry e ringrazialo perché se suono la batteria è merito suo.

Il tuo (vostro) fan,

Jacopo

 

Aggiornamento 31 maggio 2020: qui trovate tutte le lettere di ringraziamento agli U2, scritte dai fan, e raccolte da U2tour.

Foto in evidenza © Sam Jones

Video © BBC

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

UA-23020968-1