Approfondimenti

Articoli che raccontano il pensiero dei fan e analizzano la band, un tour, un progetto musicale extra U2, una collaborazione con altri artisti dal vivo, una canzone, una tematica, un album

Extra

Articoli su tutto quello che riguarda gli U2 NON a livello musicale (attivismo, ONE, (RED), impegno nel sociale, vita privata)

U2 Innocence + Experience Tour

Setlist, articoli, video, e foto del tour a supporto di Songs Of Innocence

Songs Of Innocence

Tutto sull'album degli U2 pubblicato il 9 settembre 2014

U2360GRADI [PINK]

La rubrica tutta al femminile dedicata agli U2 scritta da Angela Barresi

Home » News, Songs Of Experience, U2 The Joshua Tree Tour 2017

U2.com: Nuove canzoni da Songs Of Experience nel nuovo tour?!

Inserito da on gennaio 13 – 00:25 | 807 visite
Bono ha risposto ad un pò di domande su U2.Com parlando di vari temi, tra cui The Joshua Tree e la decisione di fare un tour celebrativo, le tematiche di Songs Of Experience e l’attualità politica.
Ha iniziato affermando che questo tour è un tour per tutte le persone, perché la musica ha la capacità di unire la gente, mentre la politica le divide.
  • “Come vi è venuto in mente di celebrare un disco di 30 anni fa? Non è una cosa proprio da U2!”
Bono: Eh si, come dice The Edge, la nostalgia fa parte del passato! Tutto è cambiato quando abbiamo lavorato a Songs Of Innocence, che ci ha portato a guardare indietro e ci ha fatto capire che il passato è importante da rivisitare, e non serve solo se non sai cosa fare in futuro; ci aiuta guardare in noi stessi per guardare avanti. Il tour di The Joshua Tree è un’idea recente, all’inizio pensavamo di fare uno/due concerti o un festival, ma poi l’idea ci è piaciuta sempre di più, anche perché quelle canzoni sono molto attuali per questi tempi.”
  • Molti fans del Sud America, Australia e Giappone sono rimasti dispiaciuti che questo tour non ha toccato i loro stadi!”
Bono:Non esagero nel dire che siamo dispiaciuti come loro, siamo veramente tristi perché per loro non è giusto che gli U2 non suonino e non visitino da tanti anni i loro stupendi posti; stiamo lavorando per tornare presto da loro, scusateci ancora e grazie per la vostra pazienza”
  • “Ti sei esposto molto nei concerti a Settembre ed Ottobre per le elezioni americane, e a molti non ha fatto piacere che una Band irlandese abbia detto la sua opinione; ne parlerai anche nel tour?”
Bono: “Sicuramente non abbiamo diritto di voto, ma abbiamo diritto di dire la nostra se qualcosa non ci piace, perché è un diritto di tutti; mi sono opposto a Trump ma rispetto chi lo ha votato, perché molte sono le stesse persone con cui io sono cresciuto, e soprattutto perché in democrazia l’ultima parola spetta alla gente. Mi sono chiesto “Non ho veramente nulla a che fare con l’America e con gli Americani? Non mi appartengono i valori dell’America?”
Tanta gente, come in Europa, ha paura del futuro, e lo capisco benissimo, ma provo sempre a capire meglio le cose, a rifletterci. Non mi piace e non voglio che tutti siano d’accordo con me, sennò non sarei in una Band da tanti anni, e non sarei ancora sposato (ride).
Il nostro pubblico spesso non la pensa come noi, e spesso sono in disaccordo tra di loro; tutti coloro che amano il proprio Paese, tutti coloro che hanno le proprie idee sono i benvenuti a un concerto degli U2. Voglio essere umile, devo essere umile, ma voglio capirci di piu su quanto accade senza andare contro i miei ideali, come la solidarietà per i rifugiati e i migranti. Sono Irlandese per la grazia del Signore!
The Edge ha detto che il mondo è cambiato irreversibilmente mentre stavamo finendo Songs Of Experience, e ha ragione. Come ha ragione quando dice che i nostri dischi sono riusciti a durare nei tempi, perche erano attuali quando li abbiamo concepiti e sono sempre attuali nonostante i cambiamenti negli anni della nostra società.
Per quel che riguarda il The Joshua Tree Tour ho due grandi aspettative: la prima è che saranno concerti memorabili di grande Rock; la seconda è che col nostro pubblico ci possiamo chiedere “E’ questo il momento di domandarci se siamo Europei o Americani?” Vorrei che questo tour ci dia l’occasione di riflettere insieme sui nostri tempi, e come The Joshua Tree 30 anni fa raggiunse livelli altissimi unendo tematiche comuni, questo Tour riguarderà tutti, senza distinzione di colori o provenienza, perche la musica ha il potere di unire le persone, mentre la politica le divide.”
  • “Cosa è successo a Songs Of Experience? Non era finito? Possiamo aspettarcelo entro questo secolo?”

Bono: “Haha, si… forse anche entro questo decennio! La Band mi ha vietato di parlare di scadenze temporali per i nostri dischi (ride); quello che posso dire è che Songs Of Experience è un disco molto personale, ma questa intimità prende forma dai tempi “problematici” in cui stiamo vivendo.”

  • “Dacci un titolo di una canzone nuova.. suonerete canzoni nuove nel tour di The Joshua Tree?”

Bono: Probabile! La mia preferita è “The Little things that give you away”, eccovi alcuni versi:

“The night gave you a song,
a light had been turned on, 
You walked out in the world
like you belonged there
As easy as a breeze, 
each heart was yours to tease
Is it only me who sees there’s something wrong here
It’s the little things that give you away
The words you cannot say
Your big mouth in the way
It’s the little things that reveal and betray 
Has the hunter now become the prey
It’s the little things, the little things
That give you away
I saw you on the stairs
You didn’t notice I was there
That’s cos you were busy talking at me
Not to me
You were high above the storm
A hurricane being born
But this freedom, it might cost you your liberty 
It’s the little things that give you away
The words you cannot say 
Your big mouth in the way 
It’s the little things that reveal and betray 
Has the hunter now become the prey 
It’s the little things, the little things that give you away…”

Ora mi devo fermare perchè dopo queste strofe c’è qualcosa di importante e non ve lo posso dire.”

  • “Mi dici bene dell’altro concerto che farete quest’anno? E’ con Julia Roberts?”
Bono:No no sono due premi differenti per RED e Omaze! In uno puoi prenderti il thè con me e Julia Roberts, io sono veramente fortunato perchè è come se avessi già vinto io perchè ho l’opportunità di stare con lei, è sempre una persona stupenda e una grande attrice, ed è bella come la prima volta che l’ho incontrata negli anni ’80, meno male che io invece sono cambiato da come ero in quegli anni! (Ride).
L’altro premio invece sarà il nostro nuovo record mondiale, batteremo anche quello! Suoneremo per il vincitore ed un suo amico! Batteremo il record di Bristol nel nostro primo tour nello UK dove suonammo davanti a 11 persone!”

 

 

Fonte | U2.com

Traduzione a cura di Angelo @Noodles105 & Gaetano @GaetanoChirico

Articolo a cura di Daniela @daniDpVox

 

Tags: , , , , , , , , , ,

UA-23020968-1