Songs of Experience

Tutte le notizie sull'album degli U2 pubblicato il primo dicembre 2017

U2 Experience + Innocence Tour

Setlist. articoli, video e foto del tour a supporto di Songs of Experience

Approfondimenti

Articoli che analizzano e raccontano la band, un tour, un progetto musicale extra U2, una collaborazione con altri artisti dal vivo, una canzone, una tematica, un album, e il pensiero dei fan

U2 The Joshua Tree Tour 2017

Setlist, articoli, video e foto del tour celebrativo dei 30 anni di The Joshua Tree

Extra

Articoli su tutto quello che riguarda gli U2 NON a livello musicale (attivismo, ONE, (RED), impegno nel sociale, vita privata)

Home » Extra, Tutte le news sugli U2

Il messaggio di Bono a Willow Creek

Inserito da on aprile 24 – 16:41 | 130 visite

bono mesaggio

In un breve messaggio registrato, Bono ha fatto un’apparizione alla Willow Creek Community Church verso la fine della funzione religiosa delle 17:30 di Sabato 23 Aprile 2016. La chiesa, che si trova nella periferia sud di Chicago, stava svolgendo la sua “Celebration of Hope” (“Festa della Speranza”), una sfida annuale fra i membri nel pensare teologicamente e praticamente su questioni di giustizia sociale.

All’inizio del servizio, il regista Richard Curtis ha parlato in un’intervista al fondatore pastore Bill Hybels. Ampiamente conosciuto per le  sceneggiature per commedie (‘Quattro matrimoni e un funerale’, ‘Notting Hill’, ‘Love Actually’), Curtis ha speso tempo a parlare del suo ruolo nel creare Comic Relief e il Red Nose Day. Egli è anche il fondatore di Make Poverty History e ha contribuito a organizzare il Live 8. Durante l’intervista, ha fatto un appello appassionato e articolato per il continuo sostegno dell’Africa e il continuo sforzo per eliminare l’assurda e insensata povertà.

Appena Hybels ha concluso la funzione di culto, ha detto ai membri del pubblico che Bono lo aveva contattato dopo aver sentito molto parlare delle iniziative della Chiesa per aiutare a raccogliere fondi e promuovere la consapevolezza della crisi odierna dei rifugiati. Bono non è estraneo a Willow Creek. E’ apparso in segmenti registrati per due delle conferenze annuali della chiesa. In un‘intervista del 2006 con Hybels, Bono sfidò i leader a rispondere alla crisi dell’AIDS in Africa con compassione e urgenza.

Sabato Hybels ha introdotto Bono, dicendo che lui si mantiene in contatto con il cantante per discutere sulle preoccupazioni e gli sforzi per servire i poveri comuni, e poi ha mostrato un messaggio che Bono gli aveva inviato nel mezzo della notte precedente.

Il saluto di Bono:

Hey, Bill. Ciao, Lynne. Ciao a tutti, a Willow Creek. Ho pensando a tutti voi di recente e al lavoro eroico che avete fatto per la crisi dei rifugiati. Grazie grazie.

Ero straniero e mi avete lasciato entrare.” Matteo 25. Sembrerebbe che l’esilio era vicino al cuore di Gesù. Sto anche pensando a Matteo 8: “Le volpi hanno le loro tane, gli uccelli i loro nidi, ma il Figlio dell’uomo non ha dove posare il capo.” Non solo “c’è spazio nella locanda,” Gesù era un profugo, la sua famiglia era in fuga in Egitto per paura della vita del loro primogenito. Sì, Gesù era un rifugiato.

Ora, la nostra vicinanza con Cristo non significa dover essere vicini ai poveri e ai vulnerabili. Ma se siamo onesti, spesso lo è. “Ama il tuo prossimo, – come abbiamo tutti condiviso in Willow Creek prima – ” Ama il prossimo tuo “, non è un consiglio, è un comando. In un mondo globalizzato, la definizione del prossimo non è più quello di una volta. Ma, il principio non è cambiato.

“Quando uno straniero risiede fra voi nella vostra terra, non maltrattatelo. Lo straniero tra di voi deve essere trattato come se fosse nato vostro indigeno. Amateli (gli stranieri) come voi stessi, perchè voi stessi eravate stranieri in Egitto “. [Lev. 19: 33-34] Questa crisi dei rifugiati, è definita qui in Europa, e meno negli Stati Uniti, ma il mondo intero ha un lavoro da fare. E non è facile. Abbiamo figure politiche spesso demonizzate da tutti i rifugiati. E noi come credenti siamo chiamati a prendere una posizione. So che lo farai.

Grazie per la sua leadership, Willow Creek. Grazie.

 

Non diversamente dai messaggi che predicava un decennio fa, quando si batteva per ONE e (RED), Bono continua la sua chiamata alla giustizia, e continua a farlo da una base biblica. Una volta feroce antagonista della religione istituzionale, il frontman degli U2 sembra essere estremamente a suo agio e sinceramente grato con le chiese che perseguono la giustizia sociale come parte autentica della loro testimonianza cristiana.

Il video di Bono è disponibile per lo streaming su  https://willowcreek.tv/.

Qui di seguito invece un breve estratto video pubblicato su Instagram da @robvellinga:

 

Fonte | timneufeld.blogs.com

(articolo originale http://timneufeld.blogs.com/u2/2016/04/bonos-message-to-willow-creek.html )

foto via

video via @robvellinga

Traduzione e articolo a cura di Daniela @daniDpVox

Tags: , , , , , ,

UA-23020968-1