Songs of Experience

Tutte le notizie sull'album degli U2 pubblicato il primo dicembre 2017

U2 Experience + Innocence Tour

Setlist. articoli, video e foto del tour a supporto di Songs of Experience

Approfondimenti

Articoli che analizzano e raccontano la band, un tour, un progetto musicale extra U2, una collaborazione con altri artisti dal vivo, una canzone, una tematica, un album, e il pensiero dei fan

U2 The Joshua Tree Tour 2017

Setlist, articoli, video e foto del tour celebrativo dei 30 anni di The Joshua Tree

Extra

Articoli su tutto quello che riguarda gli U2 NON a livello musicale (attivismo, ONE, (RED), impegno nel sociale, vita privata)

Home » Songs of Experience, Tutte le news sugli U2, U2 Innocence + Experience Tour

QMagazine: “Dove avviene la magia…”

Inserito da on agosto 26 – 16:02 | 416 visite

La rivista Q Magazine ha pubblicato una lunga intervista agli U2, fatta durante il viaggio da Boston a New York lo scorso luglio.

L’articolo inizia descrivendo l’entrata sul palco degli U2 con la lunga intro di The Miracle (Of Joey Ramone) preceduta da People have the power di Patti Smith che Bono ha scelto per darsi coraggio.

“Sapevo che lo show sarebbe stato fantastico”, dice il direttore creativo Willie Williams da dietro le quinte. “Gli ultimi due anni degli U2 sono stati come se qualcuno avesse fatto voodoo. Si chiedevano se qualcuno avesse gettato su di loro una maledizione. ”

Quattro anni fa, gli U2 a Q avevano parlato di ricominciare. Anche se il 360° Tour ha avuto il più alto incasso di tutta la storia (oltre 736 milioni), loro hanno subito battute d’arresto importanti. Il confuso e insoddisfacente No Line on The Horizon del 2009, il pericoloso infortunio alla schiena di Bono che ha impedito la performance a Glastonbury nel 2010, un scarso rendimento quando finalmente hanno suonato al festival nel 2011, frustrati dal maltempo e da problemi tecnici, il costoso fallimento del musical di Spiderman per il quale Bono e The Edge hanno composto la colonna sonora.

Songs of Innocence, deve essere la loro rinascita, ma è stato oscurato lo scorso settembre per la sua strategia di lancio: depositato, senza preavviso, in 500 milioni di iClouds. La prima mossa importante della band senza il loro mentore e primo manager Paul McGuinness è stato un disastro di pubbliche relazioni che ha sollecitato i critici degli U2. Due mesi più tardi, Bono ha avuto un un grave incidente in bicicletta a Central Park, ha avuto bisogno di cinque ore di intervento chirurgico d’urgenza. Infine gli U2 hanno dato il via al tour a Vancouver a maggio con tutto ancora da dover dimostrare.

Ho chiesto se Bono crede nella sfortuna. “Io non credo nella fortuna,” ha detto. “Ma credo che l’universo possa diventare freddo e scostante. Non sono mai sorpreso quando il mondo diventa un po’ brutto. Non sono sorpreso quando gli U2 incontrano resistenza.”

Martedi pomeriggio

Gli U2 stanno facendo il sound check sul palco “E”. Essi stanno provando The Crystal Ballroom, una canzone da Songs Of Innocence.

La band ha già suonato 43 diverse canzoni in questo tour. Le canzoni vanno e vengono nella storia centrale di innocenza (Dublino negli anni settanta) e l’esperienza (il mondo). Dopo aver esaminato due scalette completamente separate per le notti alterne, hanno deciso che era una storia tutta da raccontare – dice Clayton, ” una storia di lealtà, di perseveranza, o semplicemente di chi non si arrende”.

U2 sono fermi sulla lealtà. Willie Williams, “il consigliere” Gavin Friday, l’ingegnere del suono Joe O’Herlihy, il promotore Arthur Fogel, Sharon Blankson stilista e il regista di video Stefaan ‘Smasher’ Desmedt sono stati tutti nell’orbita della band tra i 20 e i 40 anni. Bono, che tutti chiamano “B”, ha bisogno di circondarsi di amici saggi e di talento, non semplici dipendenti. “Io sono per le relazioni orizzontali e non verticali,” dice. “Ecco perché mi trovo in una band. Ecco perchè mi sono sposato. Quindi io non vorrei essere chiamato capo. ”

Il tour è stato in gestazione dall’inizio del 2013, ma il seme è stato piantato ancora prima. Gavin Friday ricorda a Bono che lo disse già la notte di apertura del 360 Tour “il prossimo tour dovrebbe essere più intimo.” I siti possono essere più piccoli questa volta – devono suonare quattro volte in un palazzetto per eguagliare la capacità di uno stadio – ma le idee sono gradi. Innovazioni di nuova generazione, tra cui un gigante duplex schermo LED lungo una passerella stretta che attraversa il pubblico, trasformando in modo efficace l’intera identificazione della canzone suonata sul palco.

La tecnologia ha permesso O’Herlihy appendere gli altoparlanti sul tetto di forma ovale, rendendo il suono più potente tutta l’arena. Non era mai stato fatto.

Nonostante la tecnologia impressionante, ogni tour è in primo luogo una prova del nuovo album. Songs Of Innocence, a differenza del suo predecessore, sta tenendo molto bene.

Così, il tour ha un senso di passato e presente per gli U2. Il suo futuro, comunque, è più complicato.

Mezzanotte del martedì

Un discreto afterparty presso il Club Lounge del Ritz-Carlton. La cantante Amanda Palmer sta mangiando sushi con un amico, l’attrice Kristen Wiig è in un angolo a parlare con gli amici e Mike Love dei Beach Boys sta chiacchierando con Mullen. Edge, il più pacato e diplomatico degli U2, si rilassa dopo il tramonto, con un guizzo malizioso. Il suo entusiasmo post-concerto è contagioso.

“Alla fine si sta suonando qualcosa che si capisce tutto”, dice Edge mentre sorseggia una pinta. “Nello studio spesso si tocca qualcosa che solo per metà si può capire.” Mai prima di ieri sera avevano provato l’ordine del concerto. “Non ci piacciono cose che sembrano preparate. Dobbiamo a questo la reintroduzione nel regno dell’incertezza. È che fa poco rock’n’roll che è simile al jazz o al teatro improvvisato in cui non si sa bene cosa succederà.” e se la ride. “Non posso credere che noi siamo comparati al jazz. L’unica somiglianza è che vi è un elemento di rischio. ”

A volte è un po’ troppo rischioso. Durante la notte di apertura del Tour, Edge ha calcolato male la dimensione del palco e ha fatto un passo in aria. Il video Youtube della caduta di Edge ha ispirato la risata prevedibile nella rete, ma è stato un momento sconcertante. Cadere qualche centimetro oltre il metallo della videocamera avrebbe potuto ferirlo gravemente e sarebbe finito il tour. “Il giorno dopo ho guardato e ho pensato … ugh, ho davvero avuto fortuna. Avrei potuto aver danni terribili. ”

Due settimane più tardi, gli U2 hanno avuto una vera e propria perdita, quando Dennis Sheehan, il suotour manager dal 1982, ha subito un attacco di cuore fatale. “Ci manca di più come persona che come  tour manager”, dice Edge. “E ‘stato quello che ha fatto, è ciò che lo ha reso così unico. Abbiamo la tendenza a raccogliere le persone che hanno queste idee. ”

Parte del fascino degli U2 sul palco è la storia d’amore che questi quattro hanno ancora dopo 39 anni. Le loro personalità sono così forti e distinte che è impossibile immaginare la band senza uno di loro. A New York il Sabato, Bono ha chiamato gli U2 come “una band di uguali, con un pubblico di uguali.” Poco prima di ogni concerto, passano insieme qualche minuto per parlare insieme, pregare, pensando a quello che faranno.

“Credo che noi siamo stati una vera band fin dall’inizio,” riflette Edge. “Ho sempre pensare che i Beatles avevano affrontato un momento difficile perché ci sono stati fondamentalmente tre leader. Ognuno gareggiava per essere il leader della band. Noi non ci sovrapponiamo. Siamo del parere che nessun individuo vince da solo. È il gruppo che vince “.

Il divario tra gli U2 live diretti e istintivi, e gli U2 temerari e nevrotici, lenti e segregati nello studio è personificato da Edge. Gavin Friday dice, “Edge trascorre un anno in cui suona la chitarra mentre Bono vuole scrivere 10 album allo stesso tempo”. Ma sul palco il chitarrista abbraccia l’imprevedibilità. Uno dei momenti salienti del tour si è svolta a Montreal, dove Bono ha spontaneamente invitato decine di fan a salire sul palco durante Where the streets have no name, senza rendersi conto che la struttura è stata progettata per sostenere il peso di sole otto persone. “Quasi una cosa terribilmente sbagliata”, diceEdge. “Ma è stato un momento di magia”.

Martedi notte

TD Garden. Bono invita il musicista locale di nome Gretchen Shae nella fase “E” a suonare la chitarra acustica All I Want Is You. Clayton e Edge si avvicinano con cautela per insegnare gli accordi. La possibilità di un deragliamento rende la canzone doppiamente potente quando funziona. Bono ammira artisti come Iggy Pop e l’attore Mark Rylance perché “non sono confortevoli, con la distanza tra il palco e il pubblico. Ecco dove viviamo “.
Quando Bono aiuta Shae a scendere dal palco dopo la canzone, ci si rende conto dello slogan sulla sua camicia: “STAND UP TO ROCK STARS” (“opposto alla rockstar”). Sorride. “Mi piace la tua camicia. Sostengo ciò “.

unnamed

Mercoledi ora di pranzo

La camera di Adam Clayton è al Ritz-Carlton. Negli anni ’90, la pressione dello Zoo TV Tour lo aveva eccentrico. Venti anni più tardi è stato trasformato, è una pubblicità per la sobrietà, trasuda saggezza e calma. Sorride molto, su e giù dal palco, come se la vita fosse stata una serie di piacevoli sorprese.

I capelli di Clayton sono cresciuti come una replica d’argento della loro versione punk dell’epoca, con indosso una camicia diversa ogni sera di band che hanno ispirato gli U2. Oggi abbiamo Blondie. “Mi stavo mettendo questa maglia oggi e pensavo a come Blondie fu grande in una volta sola,” dice con il suono della voce amichevole e aristocratico. “La fama è una cosa straordinaria che atterra su certe persone una sola volta e mentre atterra su di voi, alla fine della giornata il tempo che rimane è qualcosa di totalmente effimero. Devi sapere quando non c’è più. ”

Clayton è critico verso se stesso (“La mia filosofia è che se si può contare fino a quattro puoi suonare qualsiasi linea di basso degli U2”) e apparentemente sereno. Eppure, gli U2 sono ora molto meno ottimisti per l’accordo con Apple. “Ho sempre pensato che avremmo avuto qualche risposta negativa,” dice. “Quello che non ci aspettavamo era che le persone prestano così scarso interesse per le canzoni. Nessun’altra lamentela oltre al fatto che siamo stati cattivi a mettere il nostro album sui dispositivi delle persone ,questo ci ha messo sulla difensiva.” Ma esso sostiene che il dono alla fine ha funzionato. Nel suo primo mese, il totale di 26 milioni di download ha superato The Joshua Tree fino ad oggi. “Abbiamo raggiunto un pubblico di giovani che conoscono queste canzoni e non conoscono le vecchie. Non sò quello che ci si aspetta. ”

Continuare ad attrarre nuovi fan dopo tanto tempo è la missione degli U2 che instancabilmente gettano le braccia attorno a  tutto il mondo, ma Clayton può imaginare un futuro diverso. “Abbiamo avuto quel momento di fama e ci siamo fermati in qualche modo,” dice, riprendendo la sua teoria di Blondie. “Ma potrebbe esserci un momento in cui diremo che vivremo con quello che abbiamo e ci fermerem nell’immischiarci in altre trappole”.

unnamed (1)

Mercoledi notte

Dietro le quinte del TD Garden è molto accogliente con tende rosse e candele. Fresco della sua sessione pre-concerto dal terapeuta (“per assicurarsi che io stia davvero bene) arriva Larry Mullen.

Quattro giorni prima del concerto di apertura, Mullen ha ricevuto la notizia che suo padre era morto. È volato in Irlanda per il funerale mercoledì ed era sul palco a Vancouver nella notte di giovedi. “Ho promesso anni fa che lo avrei seppellito”, dice. “Mi sono sentito così felice di aver soddisfatto la mia promessa, ma molto contento di essere tornato al mio posto di sempre, che è la band.”

Larry Mullen è conosciuto come la voce schietta e della prudenza degli U2. Gli U2 sono costretti a prendere dei rischi audaci (e costosi), ma ora ammette Larry che aveva le sue grandi riserve sull’accordo con Apple. “Se mi sentivo a disagio con questo? Sì, a volte sì. In seguito mi sono sentito particolarmente a disagio. È quello che è”. “Ma” continua,” improvvisamente la barca lascia il banco di sabbia. Noi galleggiamo di nuovo. Le canzoni sono buone come abbiamo pensato che sarebbero state. ”

Mullen fa delle smorfie (evidentemente) ancora infastidito per No Line on The Horizon e Pop“Errore. Abbiamo sbagliato dove eravamo. Lo facciamo.” Anche Songs of Innocence lo ha disturbato un po’. “Perché spendiamo così tanto tempo su di esso. Dubitiamo di noi stessi. Dubitiamo delle canzoni. Quello che ciò ti dice veramente è che non sei sicuro delle tue capacità. ”

Larry ha una soluzione. È affascinato dalla teoria popolare da libro Outliers di Malcolm Gladwell, che dice che la grandezza richiede circa 10.000 ore di pratica. Quindi, ecco il piano: “Quando questo tour sarà finito dovremmo iniziare un viaggio in cui si impara a suonare altre canzoni di altra gente per divertimento e poi tornare indietro e registrare un album con ciò che abbiamo imparato. Proprio come un esperimento. Abbiamo davvero bisogno di tornare indietro. Siamo dove è Benjamin Button. Cioè potrebbe essere la fine della band (ride), ma sarebbe così cool.”

Qualunque cosa accada, qualcosa deve cambiare. “Abbiamo imparato”, dice con fermezza. “Mai più passeremo quattro anni e mezzo a scrivere e registrare un album. Quei giorni sono finiti.”

unnamed (2)

 Mezzanotte del mercoledi

Aeroporto di New Bedford, Massachusetts.

Un convoglio di trasportatori e l’equipaggio degli U2 sosta in un paio di jet privati ​​con il logo di Innocence & Experience. A bordo, vaschette per alimenti disposte con cura per un volo di mezz’ora verso New York.

Joe O’Herlihy – metà Rick Rubin, metà Babbo Natale – si siede e descrive la prima volta che vide gli U2. Era nel 1978. Erano quinti nella locandina di concerto a Cork. “Fondamentalmente non sapevano come suonare i loro strumenti ma era straordinario. Ricordo Bono parlare con le poche persone andate a quel concerto. Era convinto che essi avevano ascoltato. Ciò mi ha fatto cogliere quello che sarebbe successo poi.”

Giovedi, tempo di mangiare

La località costiera di Montauk, Long Island. Il ristorante preferito di Bono è chiuso in modo da lasciare alcune sedie a sdraio fuori, su cui mangiare panini e bere sotto un cielo blu chiaro. La sua famiglia ha affittato una casa vicina agli Hamptons durante i concerti degli U2 al Madison Square Garden. La band la cercava già durante il tour del Joshua Tree, ma era stato d’autunno, in finale di stagione, e fu un disastro.”Lasciare 70.000 persone che gridavano e raggiungere questa periferia sabbiosa e silenziosa”, dicementre il suo volto si distende “Aaaaahhhh!”.

Bono ama le città e i dibattiti e le stanze piene di rumore e gente. È possibile veder vicino alla popstar presidenti, attivisti e attori, ma se non fosse stato famoso sarebbe stato il più grande personaggio nel pub locale, bloccato lì così da potervi passare tutta la notte a bere, discutere e raccontare storie. Ha un’energia folle e impulsiva insolita per un uomo di 55 anni. Sono sicuro che una parte di lui sia convinta di poter negoziare con la morte stessa, ma l’incidente, ovviamente, lo ha sconvolto.

“Ali (la moglie di Bono) dice ‘Potrebbe prendere qualche suggerimento?'”, Dice, agitando il suo bicchiere di vino. “Lei mi dice ‘conduci la tua vita come fossi un carro armato.” Ed è vero. Edge dice che io considero il mio corpo come un inconveniente. Immagino che dovrei smettere di farlo. ”

Mentre era a Boston, lo ha visitato il dottor Steven Zeitels, il famoso chirurgo che ha operato Adele e Roger Daltrey alla gola. Ha ammesso che non si era recato per un consulto da Zeitels da 12 anni. “Ho detto ‘la tua vita non dipende da questo? Non pensi che sia un po’ strano?’ Ho risposto, ‘Sì, potrebbe essere un po’ strano. ‘”Sembra un bambino castigato. “Cambierò”, dice.

Il primo allarme alla salute di Bono è stato alla fine degli anni ’90, quando pensava di poter avere un cancro alla gola. Senza un intervento chirurgico immediato, il suo infortunio alla schiena nel 2010 avrebbe potuto danneggiare la sua spina dorsale per sempre. “Sono quasi rimasto paralizzato. C’è mancato poco”. Il suo incidente in bicicletta lo scorso novembre gli ha portato fratture multiple al volto, al braccio,alla spalla e alla mano sinistra. Mi ha fatto vedere la sua mano. Due delle sue dita sono ancoraparalizzate e rifiutano di allungarsi, il che significa che non potrà più toccare la chitarra. “Sembra buono,” dice prima di ridere. “Mi vergogno di parlarne. Fa schifo, se ti piace suonare la chitarra.”

Il suo incidente ha immerso gli U2 in sei mesi di silenzio nel peggior momento possibile. “Una rockstar che si infortuna è la Morte delle vendite”,  dice Bono mentre dà un morso al panino. “E ‘stato brutale per me. Tanto quanto l’infortunio. Dare alla gente un dono gratuito, è difficile vederci qualcosa di male. Ma avremmo potuto spiegare l’intenzione dietro ciò e non l’abbiamo fatto. E’ stato un grosso errore. Ora stiamo cercando di spazzare via le critiche sulla nostra band.”

Bono gode nel ridicolizzandosi, ma è ferocemente protettivo verso gli U2: i fans, l’identità U2. Songs OfInnocence è come la band ha superato un lutto e la furiosa vita di adolescenti. “Eri solo, ora non sei solo”, canta in Volcano. “Penso che la band sia davvero una cosa molto speciale e stiamo prendendo rischi maggiori rispetto a chiunque abbia cervello,” dice. “Penso che sicuramente siamo la band più interessante, ci amano oppure ci odiano, e penso che sarebbe un peccato se non fossimo qui, davvero.”
Secondo Clayton gli U2 potrebbero essere minori? Senza cercare di cercare rilevanza e colpi radiofonici , ma felici nel loro notevole e ben arredato ambiente di nicchia?

“Penso che sia una domanda giusta,” risponde. “La gente dice ‘Ti piacciono Neil Young e i Radiohead nella vita privata, quindi perché non puoi essere più ambizioso con un pubblico privato?’ E dovremo guardare a ciò. Ho alcune domande fondamentali. Abbiamo suonato negli stadi fino ad ora da oltre 30 anni. E’ un po’ pazza questa cosa. E’ come essere nell’Arsenal dal1985 e essere tuttora in corsa per la Champions League oggi. Con la stessa squadra! Ma cogliere i suggerimenti che ti danno non ha un prezzo “, si rianima. “Ma aspetta di sentire queste nuove canzoni! Non vogliamo restino pezzi privati “.

L’unica cosa buona che ha portato l’incidente in bicicletta è che Bono ha avuto più tempo per scrivere. Lui è così entusiasta delle canzoni che propone a Q di ascoltarne alcune. Le canzoni le riproduce con il suocellulare, sono suoni vibranti e coinvolgenti, soprattutto Civilisation, Instrument Flying e The Little Things That Give You Away. Un demo acustico, Much More Better, parla del suo incidente. Canta un verso che fa “Canto solo per dimostrare che io sono qui.”

Pensi davvero Bono che una grande canzone possa fare qualcosa? “Lo credo davvero,” dice, lasciando cadere le braccia come fa sul palco, come in un abbraccio, o per arrendersi. “La capacità delle canzoni di dividere un cattivo matrimonio o mantenerne unito uno buono, di smettere di essere respinto in un pub, di intraprendere l’avventura, la capacità di dirvi cosa fare, come vestirsi, come comportarsi, è tutto lì. Ed è qui che c’è la vita intelligente”.
E’ veramente la vista surreale di un uomo al comando di un padiglione una notte e che poi ,il giorno dopo, canta canzoni a pochi centimetri di distanza dalla batteria. Qui, come nel TD Garden, la fede di Bono negli U2 è inebriante. Apre la manica e volano colombe.

unnamed (3)

 

Q pubblica diverse citazioni dove si legge “Bono su …”

FAMA: “Chi si trova al centro del palco deve essere un megalomane in qualche modo nella sua persona. Non è un caso, il peggior tipo di megalomani sono quelli che non lo ammettono. ‘Oh mio Dio, come sono arrivato qui? Smettila di guardarmi. Non volevo tutto questo successo. Sono una persona pura. Stronzate. ”

SUGGERIMENTO: “Ci sono cose facili da dire ad alcuni artisti. Ho avuto alcune persone fantastiche da cui ho imparato molto. Ho sempre cercato i miei eroi e ho chiesto il loro consiglio: Bob Dylan, Bruce Springsteen, Frank Sinatra. Sto solo ripetendo quello che mi è stato detto e sto ottenendo credito “.

CANZONE: “Quando si ha il controllo dello strumento e del proprio fisico, la canzone canta per te. È come se fosse spontaneo. Non ho avuto molto di questo nella mia vita, ma ho ora  ne ho più che mai. Quella sensazione di essere suonata come una campana è una sensazione di estasi “.

Fonte| u2spain – QMagazine

Traduzione a cura di Jacopo (U2360GRADI.it) e Daniela Mattei (daniDpVox)

Tags: , , ,

UA-23020968-1