Songs of Experience

Tutte le notizie sull'album degli U2 pubblicato il primo dicembre 2017

U2 Experience + Innocence Tour

Setlist. articoli, video e foto del tour a supporto di Songs of Experience

Approfondimenti

Articoli che analizzano e raccontano la band, un tour, un progetto musicale extra U2, una collaborazione con altri artisti dal vivo, una canzone, una tematica, un album, e il pensiero dei fan

U2 The Joshua Tree Tour 2017

Setlist, articoli, video e foto del tour celebrativo dei 30 anni di The Joshua Tree

Extra

Articoli su tutto quello che riguarda gli U2 NON a livello musicale (attivismo, ONE, (RED), impegno nel sociale, vita privata)

Home » Approfondimenti, Tutte le news sugli U2

“One Love, One Light…” il racconto della fotografa Deborah Feingold e le foto scattate a Bono

Inserito da on marzo 15 – 19:27 | 192 visite

Questo articolo di due giorni fa è tratto dal blog personale di Deborah Feingold. Nell’articolo la fotografa Deborah F. racconta un’aneddoto della sua esperienza iniziale, forse la più importante dei suoi esordi. In quell’esperienza c’era Bono…

di Deborah Feingold

13.03.2014

20140315-163809.jpg

© foto di deborah feingold photography

Bono 1981

One Love , One Light

Nel marzo del 1981, Ronald Reagan era presidente e non esisteva MTV. Ma noi sapevamo che gli U2 erano arrivati negli Stati Uniti per il loro tour di debutto.

Vivevo nel mio primo monolocale nel West Village direttamente sopra la metropolitana. L’appartamento era rumoroso ma era di ben 200 metri quadrati, ed sopratutto, era tutto mio. Studio fotografico di giorno, camera oscura/camera da letto di notte.

L’assegnazione degli U2 è stato il mio primo “vero lavoro importante”, ed ero preoccupata del fatto che forse non sarei stata all’altezza con l’attrezzatura che avevo. A quel tempo possedevo una macchina fotografica (la mia Nikkormat grande e pesante), una lente (50mm), e non avevo nessun tipo d’illuminazione. La luce del giorno però ha sempre dato degli ottimi risultati ma il mio studio era troppo buio.

Era impossibile potermi permettere un kit d’illuminazione da fotografo così ho pensato che avrei potuto però trovare qualcosa da mettere dal negozio di ferramenta. Bingo! Nel retro del negozio ho visto un riflettore da 10 pollici, quello che di solito gli imbianchini usano per illuminare le stanze mentre pitturano. Ne presi uno con una lampadina da 100 watt ed una prolunga da circa 2 metri. Tornai al mio studio, attaccai il riflettore all’inizio della mia libreria e lo puntai verso il basso in un angolo.

Quello che non sapevo allora era che questa luce, in posizione strategica avrebbe creato uno straordinario.

Quando guardo quel lavoro di oltre tre decenni fa, vedo ancora quelle immagini e ricordi. Queste immagini semplicemente illuminate, ritraggono una giovane band un po’ goffa e timida , così come me da fotografa all’inizio, ed un viaggio che sarebbe continuato più a lungo rispetto a quello che mai avremmo potuto immaginare.

 

Fonte | deborahfeingoldphoto

Segnalazione di Franco C.

Tags: , ,

UA-23020968-1