U2 The Joshua Tree Tour 2019

Setlist, articoli, video e foto del tour degli U2 in Oceania e Asia del 2019

Approfondimenti

Articoli che analizzano e raccontano la band, un tour, un progetto musicale extra U2, una collaborazione con altri artisti dal vivo, una canzone, una tematica, un album, e il pensiero dei fan

Songs of Experience

Tutte le notizie sull'album degli U2 pubblicato il primo dicembre 2017

U2 Experience + Innocence Tour

Setlist. articoli, video e foto del tour a supporto di Songs of Experience

Extra

Articoli su tutto quello che riguarda gli U2 NON a livello musicale (attivismo, ONE, (RED), impegno nel sociale, vita privata)

Home » Approfondimenti, Tutte le news sugli U2

Le canzoni dell’esperienza (Parte 1)

Inserito da on giugno 19 – 09:00 | 721 visite

Ho iniziato questa rubrica sulle rarità degli U2 citando sir William Blake con le sue “Canzoni dell’innocenza” e la finisco citando le sue “Canzoni dell’esperienza”.

Oggi in questa prima di due parti finali della rubrica parleremo di alcune canzoni che riguardano No Line on the Horizon.
Un lavoro maturo che mi ha suggerito il titolo di questo segmento di percorso ormai giunto alla fine.

No Line on the Horizon è uscito a fine febbraio del 2009 ma sappiamo che sarebbe dovuto uscire nell’autunno del 2008 con una “fisionomia” molto diversa.
In origine non ci sarebbe dovuto essere quel terzetto centrale formato da Get on your boots / Crazy tonight / Stand up comedy (solo la prima aveva possibilità concrete di essere messa sull’album) con Fez-Being born o No Line on the horizon come primo singolo trainante per non parlare di una Magnificent e una Breathe rifinite successivamente.
Insomma stiamo quasi parlando di un altro disco.

Ma la domanda sorge spontanea: al posto di quel terzetto centrale cosa ci sarebbe dovuto essere?
La risposta è:  Winter, Every Breaking Wave, North Star.

 

Winter (di cui conosciamo due versioni, una è stata risuonata per il film ‘Brothers’) è secondo me una grande ballata in pieno stile U2 che (seguendo il titolo) si muove lenta e sinuosa come in una fredda e soleggiata giornata invernale.

|Ascoltando le urla / Gli stranieri, il silenzio di una terra straniera / Ascoltando il tuono, il cielo è strano / Disteso sopra ognuno di noi / Ascoltando i carri armati, il sole timido / Che va avanti per giorni / Ascoltando le grida, urla, frustrazione

 

 

—————————-

 

 

 

Every breaking wave (nel 2007 indicata addirittura come singolo di lancio di No Line on the Horizon) è una canzone che io considero come “gli U2 al massimo dello Zen”.
Noi la conosciamo in versione acustica chitarra/voce (suonata esclusivamente live nel 2010 come North Star e la versione nuova di Mercy) e potenzialmente è sicuramente una grande canzone.
Una melodia fluente accompagnata da un grande testo.

|Ogni onda che si infrange sulla riva / Dice che ne arriverà un’altra / Ogni giocatore d’azzardo sa che perdere / E’ il vero motivo per cui è lì
Da qualche altra parte e senza paura / Sto parlando con una segreteria telefonica

Come ogni silenziosa foglia nella brezza / L’inverno non la lascerà da sola

 

 

 

 

 

 

North Star è un’altra ballata (per ora ascustica) suonata live nel 2010/11.
Come dice Bono è una “canzone d’amore per l’Universo” che come definizione è apparentemente riduttiva.
In mezzo c’è sempre l’amore per la sua Ali.

 

|45 anni luce da casa / E’ dove sei e dove voglio essere io / Cercando una direzione le stelle sono in riflesso / Della distanza fra te e me

Eccomi qui un cowboy dello spazio che cerca amore e logica nell’Universo

 

 

 

 

 

Appuntamento a martedi prossimo solo su U2360GRADI.it!

Tags:

UA-23020968-1