U2 The Joshua Tree Tour 2019

Setlist, articoli, video e foto del tour degli U2 in Oceania e Asia del 2019

Approfondimenti

Articoli che analizzano e raccontano la band, un tour, un progetto musicale extra U2, una collaborazione con altri artisti dal vivo, una canzone, una tematica, un album, e il pensiero dei fan

Songs of Experience

Tutte le notizie sull'album degli U2 pubblicato il primo dicembre 2017

U2 Experience + Innocence Tour

Setlist. articoli, video e foto del tour a supporto di Songs of Experience

Extra

Articoli su tutto quello che riguarda gli U2 NON a livello musicale (attivismo, ONE, (RED), impegno nel sociale, vita privata)

Home » U2360GRADI [PINK]

Il sogno di Natale

Inserito da on dicembre 23 – 09:00 | 868 visite

Quanti di noi vorrebbero trovare sotto l’albero di Natale una dichiarazione d’amore da parte della persona con cui vivono o di cui sono follemente innamorati da tutta una vita, ma con cui, per mille ragioni si creano continue discussioni o malintesi che allontanano invece di unire. Ascoltando “Baby Please Come Home”, immagino che, per una volta, sia Bono a dedicarmi le parole più dolci che io abbia mai desiderato sentirmi dire; ed allora anche il più freddo del Natale diventa capace di scaldarmi il cuore e di colorare il mio mondo delle tonalità più accese, calde e vivaci che la mia mente possa immaginare. Credo che questo sia il modo più originale per chiedere perdono; usando una canzone forte e vigorosa, che mette allegria perchè chi la canta sa già quale sarà l’esito della dichiarazione: la persona amata tornerà a casa perchè è Natale e qualunque desiderio si avvera. In una notte del genere si può chiedere qualunque cosa, perchè anche il sogno più inverosimile, se ci si crede profondamente, può realizzarsi. Basta volerlo, basta impegnarsi con tutte le proprie forze e non arrendersi mai, fino in fondo. Bono ne è convinto; basta guardare il video di questa cover, per ritrovare una band in splendida forma, nei loro anni d’oro, dove il cantante ha una voce portentosa, il batterista tiene magicamente il tempo, il chitarrista fa un coro da lasciare tutti senza fiato ed il bassista, un pò in disparte, fa il suo in perfetto stile gentleman d’altri tempi. Se qualcuno di voi ha qualcosa da farsi perdonare, o non trova le parole da dedicare all’uomo o alla donna di cui è follemente innamorato, io consiglierei di regalare questa canzone o di fare una serenata, ancora più convincente se cantata dal vivo, magari con la base musicale già pronta, sempre che Edge, Larry ed Adam non passino dalle vostre parti e siano disposti a farvi da spalla. Anche se si tratta semplicemente di una cover, “Baby Please Come Home” è diventata un punto di riferimento nella carriera della band; quella che noi fan ascoltiamo ogni anno il 25 Dicembre per farci gli auguri perchè la preferiamo ad altre splendide canzoni che sono state scritte per questo giorno di festa. Ma tra tutti i cantanti e le band di fama mondiale, noi preferiamo gli U2 perchè, come sempre, sanno capire i nostri sentimenti e trasformarli in poesia o, come in questo caso, sanno interpretare il desiderio di riportare a casa chi ci ha preso il cuore, ma che non siamo stati capaci di tenere stretti tra le nostre braccia. Ed allora, ancora una volta, ci affidiamo a chi ha fatto della musica una vera e propria espressione d’arte; chiediamo ai nostri quattro irlandesi di aiutarci con le parole e di farci da colonna sonora in un momento particolare, sicuri che, avendoli dalla nostra parte, il successo sarà assicurato. Di questa canzone apprezzo la musica e la voce inconfondibile di Bono che mi chiede con gentilezza e determinazione di tornare a casa, come una sorta di imperativo ma anche di supplica perchè è Natale ed è il giorno per eccellenza da trascorrere con i propri affetti, con chi è entrato a far parte della propria vita e non può più esserne escluso.

 

® VIETATA LA RIPRODUZIONE

Tags: ,

UA-23020968-1