U2 The Joshua Tree Tour 2019

Setlist, articoli, video e foto del tour degli U2 in Oceania e Asia del 2019

Approfondimenti

Articoli che analizzano e raccontano la band, un tour, un progetto musicale extra U2, una collaborazione con altri artisti dal vivo, una canzone, una tematica, un album, e il pensiero dei fan

Songs of Experience

Tutte le notizie sull'album degli U2 pubblicato il primo dicembre 2017

U2 Experience + Innocence Tour

Setlist. articoli, video e foto del tour a supporto di Songs of Experience

Extra

Articoli su tutto quello che riguarda gli U2 NON a livello musicale (attivismo, ONE, (RED), impegno nel sociale, vita privata)

Home » Approfondimenti, Tutte le news sugli U2

Daniel Lanois: dalla cantina sotto casa a produttore musicale

Inserito da on settembre 1 – 10:30 | 1.073 visite

Innauguriamo il nostro articolo n°200 con una recensione al quinto U2, Daniel Lanois. Personaggio dietro il sipario ma che ha dato alla band tante idee ed al quale si può attribuire parte del loro successo.

U2 con Daniel Lanois, Grammy Awards 2002

 

Daniel Lanois: dalla cantina sotto casa a produttore musicale

Daniel Lanois è nato nel 1951 a Hull, una città situata nella regione del Quebec in Canada. Ha parlato in un primo momento solo il francese prima di imparare l’inglese impiegando dodici anni.
Daniel è cresciuto a Hamilton con gli altri suoi fratelli, Robert (Bob) , Ron e Jocelyne . Per lui la musica è sempre stata intorno fin da bambino. Sua madre – Jill Lanois – amava cantare. Il padre di Daniel – Guy Lanois – era un umile artigiano, con la passione per il violino, e Daniel lo stesso. E ‘stato proprio ciò che lo ha fatto conoscere Daniel al mondo tramite alcuni eventi tipici della tradizione locale. Grazie a questi eventi ha sviluppato nella sua mente la volontà di creare delle melodie.
Ha iniziato la sua carriera come produttore musicale su piccola scala prima, poi, ha ottenuto la sua grande occasione. Ciò gli ha dato la possibilità di lavorare con musicisti provenienti da tutto il mondo. Tuttavia, lui è sempre stato molto legato alla sua famiglia ed è proprio per questo che nonostante le distanze ha sempre trovato un ritaglio di tempo per tornare a casa. Ora vive tra Los Angeles e Toronto, dove ha acquistato il suo studio di registrazione, nel tentativo di trovare nuovi talenti.
Lo stile di Daniel Lanois può sembrare difficilmente evidenziabile, data l’enorme quantità di artisti che hanno lavorato con lui, ma tra tutti loro c’era una particolarità in comune: il desiderio d’innovazione e la volontà di fare qualcosa di nuovo. Proprio in quest’ultimo si và a spiegare il motivo per il quale la musica creata da Daniel è sempre diversa. Lui non segue degli schemi predefiniti ma si spinge ad innovare a secondo di ciò che vede nell’artista che chiede il suo supporto. Una tecnica usata con gli U2 è stata quella di riunire tutti insieme gli elementi della band in una stanza oppure uno spazio aperto dove poter suonare e basta. Lanois spesso parlare di come sia importante avere una solida base per poi sviluppare nuove canzoni.
Ecco che qui, chitarra, basso e batteria divantano “terra santa”. La base ritmica per lui è come dire per un costruttore le fondamenta di una casa e lo dimostra nelle sue jam session dove parte proprio da quel punto per creare una nuova canzone.

“Il mio ricordo di The Joshua Tree è emozione  allo stato puro ma anche emozione per lavorare con Brian e Danny. Danny è stato il primo produttore che realmente ha mostrato un impegno per la sezione ritmica. Steve Lillywhite, incentra tutto sulla chitarra e voce, e questa era la sua specialità “.
– Larry Mullen jr. dal documentario Classic Albums: The Joshua Tree (1998)

 

Produttore musicale Lanois

nella foto accanto Lanois davanti uno dei suoi mixer – 2008.

La carriera musicale di Daniel come produttore musicale iniziò in un seminterrato che apparteneva a sua madre, Jill. Da adolescente, ha trascorso molto tempo in studio con il suo fratello Bob, dopo essere stato espulso dalla scuola. In studio si sarebbe registrato un gran numero di CD di musica gospel.
La ‘Home Studio Brother Lanois’ divenne ben nota nella zona per suo suono speciale. Da aver prodotto band locali, come sua sorella Jocelyne Marta e The Muffins, Daniel sarebbe presto entrato in contatto con qualcuno che lo avrebbe portato alla scoperta, per collaborazioni con una serie di grandi artisti.
The Time Twins aveva registrato un album con Lanois, ed a New York la conoscenza di Brian Eno , produttore discografico britannico, ha fatto si che la figura di Daniel divenisse permanente negli anni a seguire. Eno, fu sorpreso da quello che sentì e per quello che aveva appena scoperto così decise di andare dal canadese Lanois, che oramai si era spostato dalla cantina in uno studio vero e proprio al Grant Studios Avenue, per concedergli un’occasione. Hanno lavorato per due anni, senza sentire la pressione e le aspettative del settore musicale. Questa sperimentazione ha portato alla sviluppo congiuntamente al genere di musica ambient (stile Buddha Bar per chi conosce). La collaborazione con Brian Eno dura fino ai nostri giorni e tra loro non è stato mai tardi per mostrare le ammirazione reciproca.

Oggi, Daniel Lanois ha la possibilità di poter scegliere con chi lavorare. Per lui no importa da dove vieni o quele è la tua famiglia, importa solo se hai dello speciale.

Vi lasciamo con la visione di ‘Falling At Your Feet’ inchinandoci ai piedi di queste star dal quale possiamo solo che imparare…

 

 

tratto da U2.se

Tags:

UA-23020968-1