U2 The Joshua Tree Tour 2019

Setlist, articoli, video e foto del tour degli U2 in Oceania e Asia del 2019

Approfondimenti

Articoli che analizzano e raccontano la band, un tour, un progetto musicale extra U2, una collaborazione con altri artisti dal vivo, una canzone, una tematica, un album, e il pensiero dei fan

Songs of Experience

Tutte le notizie sull'album degli U2 pubblicato il primo dicembre 2017

U2 Experience + Innocence Tour

Setlist. articoli, video e foto del tour a supporto di Songs of Experience

Extra

Articoli su tutto quello che riguarda gli U2 NON a livello musicale (attivismo, ONE, (RED), impegno nel sociale, vita privata)

Home » Approfondimenti, Extra, Songs Of Surrender, Tutte le news sugli U2

Gli U2 pubblicheranno “Songs Of Surrender” il 17 marzo

Inserito da on gennaio 12 – 21:41 | 131 visite

E’ cominciato tutto lunedì 9 gennaio, il tram tram di voci sull’imminente annuncio della pubblicazione di Songs of Surrender, con l’arrivo di 40 lettere ad altrettanti 40 fortunati fan che annunciavano, in codice morse e con un bellissimo messaggio firmato da TheEdge, l’imminente annuncio del nuovo album di 40 brani U2 reinventati.

“When a song becomes well known its always associated with a particular voice. I can’t think of Tangled Up in Blue without the reedy timbre of Bob Dylan or All The Time in the World without the unique voice of Louis Armstrong.
So what happens when a voice develops and experience and maturity give it additional resonance?

U2 have been around long enough to know what that is like. It’s true for us all, but it’s particularly true for Bono.

The fact is that most of our work was written and recorded when we were a bunch of very young men. Those songs mean something quite different to us now. Some have grown with us. Some we have outgrown. But we have not lost sight of what propelled us to write those songs in the first place. The essence of those songs is still in us, but how to reconnect whith that essence when we have moved on, and grown so much?

Music allows you to time travel and so we started to imagine what it would be like to bring these songs back with us to the present day and give them the benefit or otherwise, of a 21st century re-imagining. What started as an experiment quickly became a personal obsession as so many early U2 songs yielded to a new interpretation. Intimacy replaced post-punk urgency. New keys. New chords. New tempos and new lyrics arrived. It turns out that great song is kind of indestructible. Once we surrendered our reverence for the original version each song started to open up to a new authentic voice of this time, of the people we are, and particularly the singer Bono has become.

I hope you like our new direction.”

 

“Quando una canzone diventa famosa, viene sempre associata a una voce particolare. Non riesco a pensare a Tangled Up in Blue senza il timbro acuto di Bob Dylan o All The Time in the World senza la voce unica di Louis Armstrong.

Quindi cosa succede quando una voce si sviluppa e l’esperienza e la maturità le danno ulteriore risonanza?

Gli U2 sono in circolazione da abbastanza tempo per sapere com’è. È vero per tutti noi, ma è particolarmente vero per Bono.

Il fatto è che la maggior parte del nostro lavoro è stato scritto e registrato quando eravamo un gruppo di uomini molto giovani. Quelle canzoni significano qualcosa di molto diverso per noi adesso. Alcune sono cresciute con noi. Alcune le abbiamo superate. Ma non abbiamo perso di vista ciò che ci ha spinti a scrivere quelle canzoni in primo luogo. L’essenza di quelle canzoni è ancora in noi, ma come riconnetterci con quell’essenza quando siamo andati avanti e siamo cresciuti così tanto?

La musica ti permette di viaggiare nel tempo e così abbiamo iniziato a immaginare come sarebbe stato riportare queste canzoni con noi ai giorni nostri e dare loro il vantaggio o meno di una rivisitazione del 21° secolo. Quello che è iniziato come un esperimento è diventato rapidamente un’ossessione personale poiché molte delle prime canzoni degli U2 hanno ceduto il passo ad una nuova interpretazione. L’intimità ha sostituito l’urgenza post-punk. Chiavi nuove. Nuovi accordi. Sono arrivati ​​nuovi tempi e nuovi testi. Si scopre che la grande canzone è in qualche modo indistruttibile. Una volta che abbiamo rinunciato al nostro rispetto per la versione originale, ogni canzone ha iniziato ad aprirsi a una nuova voce autentica di questo tempo, delle persone che siamo, e in particolare del cantante che Bono è diventato.

Spero che ti piaccia la nostra nuova direzione.” 

The Edge

https://twitter.com/daniDpVox/status/1612419786876780545?t=Y-ZUgEAYUScoaN1sNjhg9w&s=19

The Edge parla di un album fatto di vecchie canzoni di ogni epoca degli U2 re-immaginate, rivisitate al 21° secolo con un nuova chiave, nuovi accordi ed una nuova interpretazione. Che piaccia o meno questo è un esperimento della band, che man mano è diventato maniacale, ed è riuscito a comprendere 40 canzoni. Partito inizialmente come progetto connesso all’autobiografia di Bono “Surrender: 40 songs, One Story”, successivamente se ne è distaccato, comprendendo anche brani non presenti sul libro del cantante della band, ed escludendone altre.

Il 10 gennaio la band pubblica sui propri profili e canali social questo bellissimo video, con in sottofondo un estratto di un’inedita nuova versione di Beautiful Day, annunciando in questo modo la data di uscita del nuovo album U2 Songs Of Surrender per il prossimo 17 marzo, data della festa più importante irlandese: il giorno di San Patrizio!

Invece ieri 11 gennaio alle 18 ora italiana, è stato rilasciato e passato per la prima volta in radio, dal vecchio amico dei 4 di Dublino Dave Fanning su RTÉ 2fm, il primo singolo revisitato estratto dal nuovo album: Pride (In the Name of Love).

Insieme al singolo su U2.com sono state rese note le varie versioni dei formati fisici e digitali dell’album, già preordinabili:

Tutti i formati, tranne quest’ultimo (il 2 LP Exclusive Deluxe Crystal Clear Vinyl ), disponibile solo su U2.com, saranno disponibili anche sugli altri canali di vendita, compreso Amazon.

Su Amazon.it al momento sono presenti solo alcune versioni.

Ecco la tracklist completa dell’album:

Side 1 – The Edge

1. One
2. Where The Streets Have No Name
3. Stories For Boys
4. 11 O’Clock Tick Tock
5. Out Of Control  
6. Beautiful Day 
7. Bad 
8. Every Breaking Wave 
9. Walk On (Ukraine) 
10. Pride (In The Name Of Love) 

Side 2 – Larry

1. Who’s Gonna Ride Your Wild Horses 
2. Get Out Of Your Own Way
3. Stuck In A Moment You Can’t Get Out Of 
4. Red Hill Mining Town
5. Ordinary Love 
6. Sometimes You Can’t Make It On Your Own
7. Invisible 
8. Dirty Day 
9. The Miracle Of Joey Ramone
10. City Of Blinding Lights  

 Side 3 – Adam

1. Vertigo 
2. I Still Haven’t Found What I’m Looking For  
3. Electrical Storm
4. The Fly
5. If God Will Send His Angels
6. Desire 
7. Until The End Of The World
8. Song For Someone
9. All I Want Is You 
10. Peace On Earth 

Side 4 – Bono

1. With Or Without You
2. Stay 
3. Sunday Bloody Sunday 
4. Lights Of Home
5. Cedarwood Road 
6. I Will Follow 
7. Two Hearts Beat As One
8. Miracle Drug 
9. The Little Things That Give You Away 
10. 40 

 

Ulteriori dettagli, aggiornamenti e curiosità verranno aggiunti sul nostro articolo man mano che verranno rilasciati.

Ringraziamo inoltre gli amici di U2Songs.com per le anticipazioni sempre preziose, il sostegno e l’aiuto nella redazione di molte news.

 

Articolo a cura di Daniela @daniDpVox

Letture suggerite U2songs “Songs of Surrender” – U2

Foto in evidenza © U2

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

UA-23020968-1