U2 The Joshua Tree Tour 2019

Setlist, articoli, video e foto del tour degli U2 in Oceania e Asia del 2019

Approfondimenti

Articoli che analizzano e raccontano la band, un tour, un progetto musicale extra U2, una collaborazione con altri artisti dal vivo, una canzone, una tematica, un album, e il pensiero dei fan

Songs of Experience

Tutte le notizie sull'album degli U2 pubblicato il primo dicembre 2017

U2 Experience + Innocence Tour

Setlist. articoli, video e foto del tour a supporto di Songs of Experience

Extra

Articoli su tutto quello che riguarda gli U2 NON a livello musicale (attivismo, ONE, (RED), impegno nel sociale, vita privata)

Home » U2360GRADI [PINK]

Lontano, così vicino.

Inserito da on marzo 22 – 09:00 | 545 visite

“Voi. Voi che noi amiamo, voi non ci vedete, non ci sentite, ci credete molto lontani eppure siamo così vicini. Siamo messaggeri che portano la vicinanza a chi è lontano. Siamo messaggeri che portano la luce a chi è nell’oscurità. Siamo messaggeri che portano la parola a coloro che chiedono. Non siamo luce. Non siamo messaggio. Siamo messaggeri. Noi non siamo niente. Voi siete il nostro tutto.

(Tratto da “Così lontano, così vicino”)

Un angelo in cima alla statua della Vittoria di Berlino, guarda il mondo che passa sotto di lui, ascoltando le preoccupazioni ed i pensieri degli uomini che si muovono velocemente contro il tempo che passa tiranno.

L’angelo si chiama Cassel e sa che anche lui potrebbe diventare umano, preferisce la vita terrena lasciandosi cadere dalla statua della Vittoria. Ma perché? Cosa può mai invidiare un angelo ad un umano? Forse vorrebbe sentire l’odore di una sigaretta, toccare un corpo, abbracciarlo e percepirne il calore.

“Stay divenne parte della colonna sonora del film di Win Wenders, inizialmente con il titolo di “Far away so close”. Fu Bono a volerla destinare al film piuttosto che farla cantare a Frank Sinatra come aveva pensato quando la compose.

Una canzone sugli angeli, sulla convinzione e certezza della loro presenza nel mondo terreno; ci sono accanto, seduti al nostro fianco sull’autobus, sul lavoro, ovunque..a volte riusciamo a percepire la loro presenza, ma non possiamo averne la certezza se non quando è l’angelo a voler diventare come noi, solo per vivere anche solo una volta tutto ciò che noi quotidianamente sentiamo senza renderci conto di quanto siamo fortunati.

La storia racconta che Cassel decide di precipitare dalla Vittoria per salvare un bambino. L’angelo precipita a terra, per lo schianto le ali fanno un gran fragore; per la prima volte l’angelo capisce cosa sia il dolore: questa è la vita, e la nascita così come la morte sono sinonimo di dolore. La cosa meravigliosa che accade da quando si nasce a quando si muore è l’insieme delle frazioni di felicità che fanno battere forte il cuore.

Tags:

UA-23020968-1