Songs of Experience

Tutte le notizie sull'album degli U2 pubblicato il primo dicembre 2017

U2 Experience + Innocence Tour

Setlist. articoli, video e foto del tour a supporto di Songs of Experience

Approfondimenti

Articoli che analizzano e raccontano la band, un tour, un progetto musicale extra U2, una collaborazione con altri artisti dal vivo, una canzone, una tematica, un album, e il pensiero dei fan

U2 The Joshua Tree Tour 2017

Setlist, articoli, video e foto del tour celebrativo dei 30 anni di The Joshua Tree

Extra

Articoli su tutto quello che riguarda gli U2 NON a livello musicale (attivismo, ONE, (RED), impegno nel sociale, vita privata)

Home » U2 Innocence + Experience Tour

U2.COM: Lucifer’s Hands a New York

Inserito da on luglio 25 – 16:54 | 93 visite
Punk rock party in a suburban home
Everybody’s famous here but nobody’s known
We got no music cos the speaker’s blown apart…’
Questa sera Lucifer’s Hands [torna] sul palco con la band che continua a variare la scaletta sulla quarta delle otto serate al Madison Square Garden. Ecco alcuni dei nostri highlights della serata.
Questo avviene dopo I Will Follow: “Ciao, come state? Lasciatevi guardare. Hmmm! Wow. Fammi vedere. Ci siamo già visti da qualche parte? Giusto…noi viviamo qui! Questo è Madison Square Garden. Adam Clayton si è portato dietro i suoi antichi pomelli delle porte…Si, ci siamo trasferiti qui.
Eccomi, a 18 anni nella cameretta a Cedarwood Road, scrivendo una canzone per cercar d’impressionare una ragazza di nome Alison Steward. Le nostre figlie sono qui stasera. Ora sto cercando d’impressionare loro.Song For Someone, stasera, è stata una canzone per tutti.
‘If there is a light you can’t always see
And there is a world we can’t always be
If there is a dark that we shouldn’t doubt
And there is a light, don’t let it go out…’
Marcella è on-stage per Mysterious Ways dimostrando di essere esperta [nello stare sul palco], insieme con la sua bandiera nazionale con suscritto, “Vi stiamo aspettando, U2 in Colombia.” Non siamo mai stati in Colombia, le dice Bono, ma sarebbe una “cosa speciale per noi farlo un giorno, e forse ritornerai sul palco a dire alla brava gente della Colombia che noi siamo al loro servizio.
Un’altra sorpresa. Sweetest Thing con Bono al pianoforte. “Sono passato dall’essere un chitarrista [che suona] a un dito, a un pianista [che suona] a un dito e si sente veramente bene…
Prima di lasciare il palco, un potenziale collaboratore è stato avvistato tra il pubblico, e dopo una rapida conversazione tra Bono e The Edge All I Want Is You è in scaletta e Paulo, dal Brasile, è alla chitarra. Si guarda intorno come se non riuscisse a crederci. Mentre Bono improvvisa Van Morrison alla fine della canzone, Paulo sta anch’esso “fluttuando nel mistico”. Finchè Bono gli dice che può tenere la chitarra ed esplode di gioia.
Lisa (@princess3730) è stata anch’essa felice che All I Want is You sia comparsa: “21 spettacoli e gli U2 non hanno mai suonato la mia canzone preferita e la suonano stasera! GRAZIE!
Un sacco di ringraziamenti pubblici per gli ospiti speciali che assistono al concerto di stanotte. Tra quelli che abbiamo sentito c’erano: “Jimmy Page proprio di fronte a voi” durante Beautiful Day che si è conclusa con un frammento di Good Times Bad Times dei Led Zeppelin; Jimmy Iovine e Nancy Pelosi durante l’introduzione di Mother and Child Reunion di Paul Simon; Jay Z alla fine di Streets e un verso da Blaze Of Glory dei The Alarm da qualche parte in Sunday Bloody Sunday – deve voler dire che Mike Peters si trovava nell’arena.
Fonte: U2.com | Traduzione: Gabriel @gabrielcillepi

Tags: , , , , ,

UA-23020968-1