U2 The Joshua Tree Tour 2019

Setlist, articoli, video e foto del tour degli U2 in Oceania e Asia del 2019

Approfondimenti

Articoli che analizzano e raccontano la band, un tour, un progetto musicale extra U2, una collaborazione con altri artisti dal vivo, una canzone, una tematica, un album, e il pensiero dei fan

Songs of Experience

Tutte le notizie sull'album degli U2 pubblicato il primo dicembre 2017

U2 Experience + Innocence Tour

Setlist. articoli, video e foto del tour a supporto di Songs of Experience

Extra

Articoli su tutto quello che riguarda gli U2 NON a livello musicale (attivismo, ONE, (RED), impegno nel sociale, vita privata)

Home » U2 Innocence + Experience Tour

U2.com: LIBERTÉ! ÉGALITÉ! FRATERNITÉ!

Inserito da on giugno 19 – 16:54 | 104 visite
large
Stanotte poteva anche essere l’ultima notte a Montreal per l‘iNNOCENCE + eXPERIENCE Tour, ma questo non ha impedito alla band e al pubblico di abbracciarla. Fin dall’inizio [dello show], introdotto da Bono in francese “Plus beau son i jamais entendu” (“Il più bel suono che abbia mai sentito”), la band e il pubblico si sono goduti insieme la serata finale a Montreal. Essendo in città da un pò di tempo, la band ha invitato alcuni amici che hanno incontrato qui al The Noiize Group/MURAL Fest.
Questa sera, Adam ha indossato una maglietta dei Joy Division e c’è stato un accenno, proprio a quest’ultimi, alla fine di “Vertigo” con Bono che ha cantato un frammento di “Transmission”.
Stasera, per il momento Meerkat, Bono fatto salire sul palco Colleen di Amnesty International…”una vera volontaria…Coleen ha detto che il Conspiracy Of Hope Tour è stato il suo primo concerto degli U2…stiamo ancora lavorando per Amnesty International.”
La band ha sorpreso il pubblico con tre brani da “All That You Can’t Leave Behind”: “Stuck In A Moment You Can’t Out Of”, “Elevation” e “Beautiful Day” come ha osservato @KevinS2U.
“40” è stata suonata per la terza volta durante il tour come canzone di chiusura, [ed è stata] dedicata a sei studenti irlandesi che hanno perso la vita a Berkeley il giorno prima [del concerto].
“Inviamo questa canzone, da questo bellissimo posto gioioso, ai cuori che sono affranti dall’altra parte del mondo”.
Durante la canzone, Bono ha preso un riflettore illuminando il pubblico per poi metterlo a terra, nello stage “E”, rivolto verso l’alto, aspettando che Larry finisse [di suonare].
Un saluto a quattro grandi notti a Montreal.
Fonte: U2.com | Traduzione: Gabriel @gabrielcillepi

Tags: , , , , ,

UA-23020968-1