Songs of Experience

Tutte le notizie sull'album degli U2 pubblicato il primo dicembre 2017

U2 Experience + Innocence Tour

Setlist. articoli, video e foto del tour a supporto di Songs of Experience

Approfondimenti

Articoli che analizzano e raccontano la band, un tour, un progetto musicale extra U2, una collaborazione con altri artisti dal vivo, una canzone, una tematica, un album, e il pensiero dei fan

U2 The Joshua Tree Tour 2017

Setlist, articoli, video e foto del tour celebrativo dei 30 anni di The Joshua Tree

Extra

Articoli su tutto quello che riguarda gli U2 NON a livello musicale (attivismo, ONE, (RED), impegno nel sociale, vita privata)

Home » Approfondimenti, Tutte le news sugli U2

“WALK ON”, è molto piu’ di una canzone

Inserito da on aprile 15 – 15:21 | 4.773 visite

Gli U2 non conoscevano la storia di Aung San Suu Kyi prima della manifestazione che si svolse nella città di Dublino, chiamata FREEDOM del 18 mar 2000, una cerimonia in onore di personalità e cittadini famosi per le loro azioni eroiche. Quel giorno un delegato di Aung e gli U2 ricevettero le chiavi della città di Dublino. La Signora di Rangoon non era presente a causa del suo arresto, ma la sua storia struggente colpi’ i 4 rockers irlandesi. Bono immediatamente impressionato dalla vita di Aung San Suu Kyi , sia per la sua dedizione al suo paese che per la scelta di aver dovuto rinunciare a vedere suo marito ed i suoi due figli, comincio’ a pensare di scrivere qualcosa in suo onore. Quando tornò in Birmania nel 1988, inizialmente lo fu per per prendersi cura della madre, il marito e i due figli, che all’età di 11 anni e 15 tornarono definitivamente in Inghilterra. Ma l’improvviso cambiamento di situazione in Birmania costrinse Aung San Suu Kyi a prolungare il suo soggiorno, al fine di agire in favore della libertà del popolo, che dette luogo alla creazione della Lega nazionale per la democrazia. Aung San Suu Kyi non aveva certo previsto che sarebbe dovuta rimanere confinata in casa sua, costretta a farlo dalla giunta birmana e che sarebbe stata separata dalla famiglia che aveva lasciato. Nel 1995 termina la sua detenzione e l’esercito accetta di lasciarla andare in Inghilterra (per non avere cosi’ un avversario molto potente nel territorio della Birmania), ma questo viaggio non ebbe mai luogo. Aung San Suu Kyi si rese conto che se fosse andata a vedere la sua famiglia avrebbe dovuto rinunciare alla sua lotta per la democrazia in Birmania, perché non le sarebbe mai stato permesso di tornare indietro. Lei scelse di rimanere nel suo paese d’origine e non vide mai piu’ suo marito, morto nel 1999.
Walk On: tutto ciò che Aung San Suu Kyi ha lasciato alle spalle
Secondo Bono la scelta operata da Aung San Suu Kyi è uno degli atti più coraggiosi del ventesimo secolo. La storia della Signora di Rangoon ha così ispirato Bono, che è diventata il tema della canzone che gli U2 hanno prodotto per finire il loro album: Walk On. Niall Stokes dice” Bono ha prima provato a scrivere la canzone, adottando la prospettiva del marito e figlio, sognando di quello che sarebbe potuto essere la loro vita insieme, preoccupandosi di non voler sapere nulla , anche se era ancora viva.” Infine, ha abbandonato l’idea di preferire una canzone d’amore su una che ha ignorava il suo rapporto con la famiglia in modo da poter combattere per il suo paese. Bono dice di Walk On, “E ‘una canzone sulla nobiltà d’animo e spirito di sacrificio, su quello che stai facendo, anche se il tuo cuore ti dice il contrario. Amore nel senso migliore del termine, è l’unica cosa che si può sempre portare con noi, nel nostro cuore. ” Questa idea, spiega il logo del tour dell’album, l’ Elevation Tour, rappresenta una valigia con un cuore al centro. Cuore, che poi ha dato la forma del tour passerella (tutto è attentamente studiato negli U2 !)”. Bono continua: “Alla fine della canzone, vi è una litania di successi e ambizioni (NDLA: è possibile leggere i testi e la traduzione di Walk On in risorse ). Si tratta di un falò delle vanità e si può buttare tutto nel fuoco. Qualunque cosa vedete più forte dell’amore, deve sparire. E ‘una buona domanda: quali sono le cose che volete ancora di più dell’ amore? ” Per Aung San Suu Kyi la risposta sembra essere la libertà della sua patria.
Walk On è dunque in parte una canzone di addio ai propri cari come lo sono titoli come Kite e Stuck In A Moment. L’ addio a Aung San Suu Kyi quando ha lasciato Oxford per la Birmania, ha ispirato il tema della copertina dell’album degli U2 , ma anche clip da essi derivati: l’immagine ricorrente dell’aeroporto, a simboleggiare il luogo di partenza. La foto di copertina è stata scattata all’aeroporto di Roissy-Charles De Gaulle, dove è stato girato il video di Beautiful Day . Per quanto riguarda il clip di Elevation, Stuck In A Moment e Walk On, iniziano tutte con la vista di un aereo a mezz’aria. La storia di Aung San Suu Kyi ha dato alla luce Walk On , diventando l’opera d’arte dell’album e del tour, ma anche nel nome dell’album: ‘All That You Can ‘t Leave Behind’, ‘Tutto ciò che non si può lasciare dietro di te’, è una frase di Walk On che riassume la decisione di Aung San Suu Kyi .

FONTE|U2FRANCE

Tags: , ,

UA-23020968-1