U2 The Joshua Tree Tour 2019

Setlist, articoli, video e foto del tour degli U2 in Oceania e Asia del 2019

Approfondimenti

Articoli che analizzano e raccontano la band, un tour, un progetto musicale extra U2, una collaborazione con altri artisti dal vivo, una canzone, una tematica, un album, e il pensiero dei fan

Songs of Experience

Tutte le notizie sull'album degli U2 pubblicato il primo dicembre 2017

U2 Experience + Innocence Tour

Setlist. articoli, video e foto del tour a supporto di Songs of Experience

Extra

Articoli su tutto quello che riguarda gli U2 NON a livello musicale (attivismo, ONE, (RED), impegno nel sociale, vita privata)

Home » Approfondimenti, Tutte le news sugli U2

SPECIALE ACHTUNG BABY: So Cruel, approfondimenti e curiosità

Inserito da on novembre 2 – 09:30 | 1.344 visite

Foto @Anton Corbijn

Achtung Baby comunque lo si guardi è sempre un disco “insanguinato”, ferito e sofferto.

So Cruel è uno degli esempi più evidenti della “sofferenza” che gli U2 hanno raccontato in Achtung Baby.

Questa canzone non è una ballata agro-dolce, ma è il lamento di un amante respinto ancora innamorato di chi lo fa soffrire.

Infedeltà. Tradimento. Ci risiamo.

Ancora una volta si parla di The Edge e della sua prima moglie Aislinn O’Sullivan.

Nei momenti di difficoltà di solito ci si aggrappa letteralmente alle persone a noi vicine, invece in questo caso c’è stata una separazione: una questione che sta molto a cuore a Bono.

“Abbiamo passato la linea
Chi ha spinto chi?
A te non importa
Ma importa a me

Andiamo alla deriva
Ma ancora galleggiamo
Sto tenendo duro solo
Per vederti affogare amore mio

Sono scomparso in te
Tu sei scomparsa da me
Ti ho dato tutto quello che hai sempre voluto
Ma non era quello che volevi”

Nelle sole prime strofe c’è un senso di oppressione tremendo, un rancore dilagante, una amarezza che fa male fisicamente.

E’ la disperazione che danneggia a livello fisico e mentale.

“Gli uomini che ti amano, tu li odi
Ti passano attraverso come se fossi un fantasma
Loro ti cercano ma il tuo spirito è evanescente
Piccola… sei inesistente

Dici che in amore non ci sono regole
Dolcezza
Sei così crudele

La disperazione è una trappola dolce
Ti prende ogni volta
Che posi le tue labbra sulle sue
Per fermare una bugia

La sua pelle è candida come lo è solo la colomba del Signore
Grida come un angelo per il tuo amore
Poi lei fa su che tu la guardi dall’alto
E tu hai bisogno di lei come se fosse una droga”

 

L’amore come una droga. Possesso, gelosia, sottomissione (morale e sessuale).

So Cruel è viscerale, sentita. E’ come strapparsi il cuore dal proprio petto, è un vivere qualcosa di tremendo ma che a tutti purtroppo può capitare nella vita.

Bono scrive questi versi che sono tra i migliori in assoluto nella discografia degli U2, è poesia allo stato puro:

 

“Dici che in amore non ci sono regole
Dolcezza
Sei così crudele

Lei indossa il mio amore
Come un abito trasparente
Le sue labbra dicono una cosa
I suoi movimenti ne dicono un’altra
Amore
Come un fiore che urla
Amore
Che muore ogni ora”

 

E’ un susseguirsi di immagini di una bellezza dolorosa e sconvolgente.

La pelle candida, un angelo che urla, bugie fermate con un bacio, un fiore che nasce e che muore.

E’ un turbine di emozioni dettato dalla disperazione, raccontanti in liriche di una bellezza che davvero quasi atterrisce.

“Tu non sai se è paura o desiderio
Rischiare per la droga che ti tiene su
La testa fra le nuvole
Le dita nel fango

Il suo cuore sta gareggiando e tu non puoi tenergli testa
La notte sta sanguinando come un taglio
Tra i cavalli dell’amore e della lussuria
Veniamo calpestati

Dici che in amore non ci sono regole
Dolcezza
Sei così crudele

Per star con te sarei un pazzo
Dolcezza
Sei così crudele”

 

La canzone si chiude con le sue trame sonore languide e sconsolate che ci accompagnano per tutto l’ascolto, e allo stesso tempo Bono continua a regalarci immagini tanto bellissime quanto tristi.

Paura e desiderio per quella droga (l’amore…o il possesso?), la notte ormai ferita che sanguina e i bellissimi cavalli neri che nell’amore e nella lussuria finiscono per travolgere i nostri cuori.

E la pazzia per finire.

Continuare così porterebbe alla follia: il tempo dell’amore per questi amanti è scaduto ormai.

Anche noi siamo travolti dalla canzone come quei bellissimi cavalli.

Siamo travolti da questa ondata di triste e sconsolata bellezza che riporta in vita nella nostra mente traumi passati, oppure ci mette in guardia per qualcosa che potrebbe accadere in futuro, perché in fondo le vicende umane, le storie di tutti i giorni sono comuni per ogni singolo uomo.

 

Curiosità

Questa canzone ha visto una genesi abbastanza veloce, in quanto il ritmo di base era già stato creato durante le sessioni di registrazione berlinesi della band, ma presentava una linea melodica molto diversa.

Quando si giunse alla rifinitura della canzone mancava ancora qualcosa nell’arrangiamento e la canzone ha rischiato seriamente di non finire dell’album.

Ancora una volta un colpo di genio del fidato Flood in studio permise agli U2 di trovare “quel qualcosa” che mancava alla canzone, mantenendone la struttura intatta.

Quello che continua a colpirci, ancora oggi, è tutta la poesia espressa da questa grande canzone. Vi proponiamo una stupenda versione di So Cruel, eseguita da Bono, contenuta nel documentario From The Sky Down facente parte dell’edizione celebrativa del ventennale di Achtung Baby.

Foto in evidenza | Anton Corbijn

Tags: , , , , , ,

UA-23020968-1