U2 The Joshua Tree Tour 2019

Setlist, articoli, video e foto del tour degli U2 in Oceania e Asia del 2019

Approfondimenti

Articoli che analizzano e raccontano la band, un tour, un progetto musicale extra U2, una collaborazione con altri artisti dal vivo, una canzone, una tematica, un album, e il pensiero dei fan

Songs of Experience

Tutte le notizie sull'album degli U2 pubblicato il primo dicembre 2017

U2 Experience + Innocence Tour

Setlist. articoli, video e foto del tour a supporto di Songs of Experience

Extra

Articoli su tutto quello che riguarda gli U2 NON a livello musicale (attivismo, ONE, (RED), impegno nel sociale, vita privata)

Home » Extra, Tutte le news sugli U2

Man On The Train: la recensione

Inserito da on ottobre 28 – 10:11 | 1.491 visite

Vi presentiamo la recensione di The Man Of The Train effettuata dagli amici di atU2 e tradotta con sistema automatico. In attesa di vederlo vi proponiamo questa review:

Pellicola del 2002, Man On The Train, del famoso regista francese Patrick Leconte, è ri-immaginato in un nuovo remake, The Man On The Train, diretto da Mary McGuckian, interpretato da Donald Sutherland e Larry Mullen Jr.

Sutherland interpreta il professore, un appassionato di letteratura in pensione che vive un ritiro solitario in un sontuoso, palazzo vuoto. Mullen assume il ruolo di ‘The Man’, un tranquillo, concentrato criminale che spende la sua vita non diventi troppo attaccato a nulla. Dopo i due si incontrano-cute in una piccola città farmacia, l’uomo cerca rifugio temporaneo a casa del professore, mentre si prepara per la sua prossima rapina.

Il professore, affamati per la conversazione e la compagnia, i tentativi di fare amicizia con il visitatore sfuggente, mentre l’uomo gli studi del professore come un libro di testo. Questo rende per alcuni monologhi molto lunghi non intenzionali Sutherland, che inietta il ruolo con un entusiasmo impressionante. Mullen è stoico, ma intelligenti, come suo interlocutore principale.

Ciò che emerge è un risultato più tenera di quella del film originale – in realtà, Sutherland e Mullen hanno una scintilla familiare che forma un po ‘di indie-film di strana coppia. Ognuno conosce il suo posto nel mondo, ma anela a vivere in altre scarpe, anche se solo per un momento. E ‘un’amicizia di default riflessivo.

Il film, girato in Canada, caratteristiche cinematografia splendida, che fa eco a quella della cornice originale francese. La città è pittoresca, il paesaggio lussureggiante, e un’aria generale di “buono” permea l’atmosfera. C’è quasi un senso di tristezza nel sapere che presto banca solo la gente del paese sarà derubato.

Molti fan degli U2 noterà le similitudini nel Mullen e il personaggio che interpreta. E ‘un uomo di poche parole, è duro, lui è forte, è bello e sempre in controllo. Dire che lui è ben fuso sarebbe un eufemismo. Certo, sta “giocando a digitare” per un aspetto, ma ci sono anche molte dimensioni di L’uomo che porta alla vita che non hanno nulla a che fare con comportamenti di rock star.

L’uomo, forse suo malgrado, si sviluppa una compassione per il suo ospite come lui viene a sapere di lui. Questo lo spinge a rivelare di più della sua vita di quanto si possa sospettare che fa normalmente. In una scena particolarmente tesa in un ristorante, L’uomo sembra trattenere il respiro insieme al pubblico come Il Professore cerca di diffondere una situazione turbolenta. E ‘scosso … e impressionato.

Mullen trasmette tutte queste emozioni e intenzioni in primo luogo attraverso le sue espressioni facciali e linguaggio del corpo. Ha anche qualche modo riesce a portare il pubblico a simpatizzare con il suo carattere, anche se per tutti gli effetti, sta giocando il cattivo.

Ritmo lento del film non sarà per tutti: è più artistico ricco di azione, ma per coloro che hanno la pazienza di vedere attraverso, saranno premiati con un finale stimolante e soddisfacente.

Speriamo che questo è solo l’inizio di una bella carriera di attore extra-Mullen.

 

recensione ti atU2 tradotta

Tags: , , , ,

UA-23020968-1